Battisti, corte Brasile gli impone il braccialetto elettronico

Mondo
cesare_battisti_ansa

La decisione arriva nell’ambito del procedimento dove l’italiano è accusato di evasione fiscale. L'ex terrorista era stato fermato lo scorso ottobre alla frontiera con la Bolivia e gli era stato contestato il tentativo di portare illegalmente denaro fuori dal Paese

Cesare Battisti dovrà indossare il braccialetto elettronico. Lo ha stabilito la giustizia brasiliana, nell'ambito del procedimento che vede l’italiano accusato di evasione fiscale, come scrivono i media brasiliani. L'ex membro dei Proletari armati per il comunismo (Pac), condannato in Italia all'ergastolo per quattro omicidi, a inizio ottobre era stato arrestato alla frontiera tra Brasile e Bolivia durante un blitz in cui gli era stato contestato il tentativo di esportare illegalmente denaro all'estero.

Il processo a Battisti: fase di stallo

Il processo a Battisti, al momento, si trova in una fase di stallo. Lo scorso 24 ottobre, infatti, la Corte suprema brasiliana avrebbe dovuto pronunciarsi sulla richiesta di 'habeas corpus' presentata dai legali dell'ex terrorista per scongiurare l'estradizione in Italia. Ma la decisione era stata rinviata per un difetto di procedura all’ultimo minuto. E una data per la nuova udienza non è ancora stata fissata. Intanto, a San Paolo, il Tribunale regionale federale della terza Regione aveva deciso all'unanimità di mantenere le misure cautelari alternative al carcere per l’ex terrorista che era quindi restato in libertà. "Se pensassi di fuggire dal Brasile, costruirei qui una casa per viverci insieme alla mia famiglia?", aveva detto lo stesso Battisti in un'intervista a Brasil de Fato da Cananeia, dove ha stabilito la propria residenza.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24