Trump non potrà impedire ai transgender di servire nelle Forze Armate

Mondo
trump_getty

La corte federale di Washington blocca il progetto del presidente Usa, che aveva annunciato di voler modificare la legge che da giugno 2016 permette alle persone che hanno cambiato sesso di arruolarsi

Il presidente americano Donald Trump non potrà impedire ai transessuali di servire nelle Forze armate. Almeno, questo è quello che ha stabilito un un giudice federale di Washington, secondo cui il Tycoon non potrà annullare una norma voluta da Barack Obama, nel 2016, che consentiva appunto ai transgender di prestare servizio militare.

La scelta di escludere i transgender e le proteste

Nei mesi scorsi il presidente Usa aveva annunciato l'intenzione di tornare ad una politica precedente a quella del 2016 in cui era prevista la possibilità di congedare i militari che avevano dichiarato di essere transessuali. Proprio lo scorso luglio, Trump aveva scelto di negare l’accesso all'esercito a chi aveva cambiato sesso. La presa di posizione aveva però scatenato le proteste, con migliaia di cittadini riuniti per criticare la linea dura del presidente. Su Twitter, Trump aveva scritto: "I nostri militari devono concentrarsi su decisive e schiaccianti vittorie e non possono essere oberati dai tremendi costi medici e disagi che comporta avere transgender nelle forze armate. Grazie". Il mese successivo, il Wall street journal aveva rivelato che la Casa Bianca era pronta a inviare al Pentagono le linee guida da seguire per non ammettere nell’esercito i trans. Fra i provvedimenti era previsto anche quello di cacciare i transessuali che erano già in servizio.  

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24