Strage di piazza della Loggia, respinta richiesta di revisione del processo per Tramonte

Lombardia

L'ex informatore dei servizi segreti era stato condannato all'ergastolo per la strage, avvenuta a Brescia il 28 maggio 1974, in cui morirono 8 persone e ne rimasero ferite 102

ascolta articolo

Guarda le altre notizie di oggi

 

La Corte d'appello di Brescia ha rigettato l'istanza di revisione del processo avanzata da Maurizio Tramonte, l'ex informatore dei servizi segreti condannato all'ergastolo per la Strage di piazza della Loggia di Brescia del 28 maggio 1974 in cui morirono 8 persone e ne rimasero ferite 102. (A PROCESSO TOFFALONI E ZORZI)

Accolta la richiesta del procuratore generale

approfondimento

Piazza della Loggia, Toffaloni e Zorzi rinviati a giudizio

Accolta la richiesta del procuratore generale Guido Rispoli che durante l'udienza aveva sostenuto che "Tramonte è stato condannato per aver partecipato alla riunione di Abano Terme nella quale il 25 maggio 1974 fu decisa la strage. Partecipazione provata dalle sue dichiarazioni, dalle veline che consegnò ai servizi segreti e dalle dichiarazioni dei testimoni che dissero di avercelo accompagnato, ma anche che raccolsero la sua confessione circa la sua partecipazione".

Milano: I più letti