Donna uccisa nell'Adda: chiesta perizia psichiatrica per il convivente

Lombardia

Il magistrato ha conferito l'incarico allo psichiatra che dovrà sottoporre a perizia Carlo Fumagalli, l'operaio di 49 anni, in carcere con l'accusa di aver ucciso la convivente, Romina Vento, annegandola nel fiume dopo essersi lanciato in acqua con l'auto sulla quale viaggiava anche la donna

ascolta articolo

Il pm di Bergamo Carmen Santoro ha conferito stamattina un incarico allo psichiatra bresciano Giacomo Filippini per sottoporre a perizia psichiatrica Carlo Fumagalli, l'operaio di 49 anni, di Fara Gera d'Adda, in carcere per aver ucciso la sera del 19 aprile scorso la convivente Romina Vento, 44 anni, annegandola nel fiume Adda dopo essersi lanciato in acqua con l'auto sulla quale c'era anche la donna.

La perizia psichiatrica

approfondimento

Uccisa dal marito nell'Adda, autopsia conferma morte per annegamento

Il consulente della Procura di Bergamo dovrà stabilire se l'uomo era capace di intendere e volere al momento dell'omicidio. Dalla fine della scorsa estate Fumagalli era in preda a disagi psichici ed era sottoposto a una terapia psichiatrica che aveva però interrotto nelle 5 settimane precedenti al delitto. Proprio a causa delle sue ossessioni la convivente si era decisa a interrompere la relazione. L'uomo non si era però rassegnato: di qui la decisione di uccidere la compagna.

Milano: I più letti