Parteciparono a sparatoria in una cascina nel Lodigiano, 5 arresti

Lombardia

Le persone coinvolte sono ritenute responsabili, a vario titolo, di rissa, lesioni personali aggravate, minaccia aggravata e porto abusivo di arma da fuoco

Cinque arresti e un obbligo di dimora sono stati eseguiti stamattina tra le provincie di Lodi, Pavia e Cremona nell'ambito delle indagini su una sparatoria avvenuta nella notte tra il 3 e 4 aprile 2019 in una cascina a Sant'Angelo Lodigiano. Per una persona è stata disposta l'applicazione della custodia cautelare in carcere mentre per gli altri quattro arrestati i domiciliari. L'inchiesta è stata condotta dai carabinieri di Lodi e coordinata dalla Procura della Repubblica dello stesso capoluogo di provincia.

Le indagini

Le sei persone sono ritenute responsabili, a vario titolo, di rissa, lesioni personali aggravate, minaccia aggravata e porto abusivo di arma da fuoco. Le indagini sono partite nell'aprile 2019 dopo la sparatoria avvenuta alla cascina con più case occupate in località Belfuggito a Sant'Angelo Lodigiano dove due diverse fazioni di cittadini dell'est Europa si erano fronteggiate esplodendo diversi colpi di pistola.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24