Caso Saman Abbas, l'1 maggio genitori in fuga ripresi da telecamere a Malpensa

Lombardia

Per l'identificazione i carabinieri hanno mostrato i filmati a chi conosceva la famiglia pachistana. La madre Nazia è stata riconosciuta dalla postura della camminata

La camminata della madre di Saman Abbas, ragazza scomparsa lo scorso 29 aprile a Novellara dopo essersi rifiutata di prendere parte al matrimonio combinato organizzato per lei dalla famiglia, è stata decisiva per l'identificazione dei due genitori della giovane, ripresi l'1 maggio dalle telecamere di Malpensa prima di fuggire in Pakistan (VIDEO). Lo riporta il Corriere della Sera. Secondo quanto ricostruito, la figlia è stata uccisa poche ore prima e loro, Shabbar Abbas e la moglie Nazia Shaheen, hanno organizzato la fuga, con i biglietti aerei acquistati il 26 aprile dallo zio Danish Hasnain, l’uomo accusato di avere materialmente ucciso la ragazza.

Immagini acquisite dai carabinieri

vedi anche

Saman Abbas, l'accusa del fratello: "Lo zio l'ha strangolata"

I carabinieri hanno acquisito le immagini non appena appreso della scomparsa di Saman (il 3 maggio), chiedendole alla Polaria di Malpensa che le ha inviate poco dopo la richiesta degli investigatori di Novellara. Per l'identificazione i carabinieri hanno mostrato i filmati (mandati in onda in anteprima dal Tg3 regionale Emilia-Romagna) a chi conosceva la famiglia pachistana. La madre Nazia è stata riconosciuta dalla postura della camminata. A quel punto è scattata l’indagine per sequestro. 

Il video

Nel video si vede il padre mentre abbassa la mascherina per farsi riconoscere, seguito dalla moglie. Si riconoscono poi i due al controllo dei passaporti, prima di imbarcarsi sul volo diretto in Pakistan.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24