Milano, Moratti: “Mi è stato chiesto di candidarmi a sindaco ma ho rifiutato”

Lombardia

L’attuale vicepresidente della Lombardia ha rivelato di aver ricevuto la richiesta "precedentemente al mio impegno in Regione, che ritengo prioritario", ma non ha svelato da chi

Letizia Moratti, attuale vicepresidente di Regione Lombardia e assessore al Welfare, ha rivelato di aver rifiutato di candidarsi a sindaco di Milano per il centrodestra in occasione delle prossime elezioni. "Mi era stato chiesto, ma precedentemente al mio impegno in Regione, che ritengo prioritario perché vedo che la sanità è un punto cardine per poter avere altre garanzie come quella del diritto allo studio, alla salute e al lavoro. La mia scelta è stata quella di impegnarmi nell'ambito della sanità”, ha detto a "Oggi è un altro giorno" su Rai1. Moratti, che ha già ricoperto il ruolo di sindaco del capoluogo lombardo, non ha però fatto sapere da chi è arrivata la richiesta: “Quando si dice un no, non è carino dire a chi lo si è detto”, le sue parole. (ALBERTINI SI RITIRA: "MOTIVI FAMILIARI")

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.