Covid Lombardia, 637 casi su oltre 15mila tamponi processati

Lombardia
©IPA/Fotogramma

I ricoverati con sintomi sono 3.215, quelli in terapia intensiva sono 535

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

In Lombardia si registrano 637 casi su 15.287 tamponi effettuati. I ricoverati con sintomi sono 3.215, quelli in terapia intensiva sono 535.

Intanto Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, ha parlato degli assembramenti dei tifosi interisti ieri sera in piazza Duomo per la festa scudetto: "Era probabile che eventi del genere si potessero verificare. L'importante è che non si verifichino più. Bisogna chiedere alle persone il rispetto delle misure di sicurezza". Oggi Fontana ha ricevuto la prima dose di vaccino AstraZeneca, come previsto per gli over 60.

La Lombardia è "la prima regione che raggiungerà l'immunità di gregge grazie alla campagna vaccinale". Lo ha scritto su Twitter la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

18:15 – In Lombardia 637 casi su oltre 15mila tamponi

Con 15.287 tamponi effettuati, sono 637 i nuovi casi in Lombardia, con il tasso di positività stabile al 4,1% (ieri 4.2%). Calano sia i posti letto occupati in terapia intensiva (-7, 535) che negli altri reparti (-75, 3.215). I decessi sono 28 per un totale di 32.973 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 306 i casi nella città metropolitana di Milano, di cui 104 a Milano città, 76 a Monza e Brianza, 67 a Varese, 64 a Brescia, 42 a Bergamo, 26 a Mantova, 10 a Lecco, 8 a Como e Cremona, 7 a Pavia, 3 a Sondrio e 0 a Lodi.

16:51 – Vaccini, Regione Lombardia conferma volontà coinvolgimento aziende

"Il piano vaccinale in Regione Lombardia sta funzionando molto bene. Vogliamo al più presto mettere in sicurezza le fasce più deboli e subito dopo concentrarci sulla vaccinazione di massa, momento in cui confermiamo la volontà del coinvolgimento delle aziende Lombarde. A breve usciranno precise indicazioni sulle modalità operative, ma è evidente che le tempistiche sono strettamente legate dalle dotazioni vaccinali che il Governo invierà in Regione Lombardia, come già a suo tempo premesso". Lo dichiarano il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore al Welfare, Letizia Moratti e l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Guidesi.

16:17 – Vaccini, AstraZeneca per Fontana all'ospedale in Fiera

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha ricevuto oggi pomeriggio la prima dose di vaccino AstraZeneca, come previsto per gli over 60. Alle 14.40 si è messo in fila presso il centro vaccinale allestito presso l'ospedale in Fiera a Milano, pochi minuti dopo è stato chiamato per l'accettazione e quindi via con la fase anamnestica e la somministrazione. Dopo i canonici 15 minuti in sala osservazione, alle 15.15 il presidente ha lasciato la struttura gestita dal Policlinico. "Ho ricevuto una dose di Astrazeneca - ha detto - e non ho sentito nessun fastidio. Sono contento di essere stato vaccinato proprio qua, uno dei luoghi simbolo della lotta al Covid. Tanto è stato fatto in questo posto e quindi mi ha fatto piacere essere chiamato qui. A fine luglio avrò il richiamo. Auspico che tutti i lombardi aderiscano alla campagna vaccinale che è l'unico modo per sconfiggere il virus". "La Lombardia ogni giorno - ha concluso Fontana - fa oltre il 23% del totale nazionale delle somministrazioni. Abbiamo bisogno di più vaccini e auspico che l'Europa aumenti le forniture così da immunizzare il prima possibile la popolazione".

14:52 - Vaccini, Bonometti (Confindustria ): "Le aziende chiedono tempi e regole certi"

"Per le imprese adesso è fondamentale avere risposte e tempistiche certe sulla possibilità di dare il via ai propri piani vaccinali e assicurare così la salute dei propri collaboratori, guardando al futuro con fiducia. L'industria lombarda è pronta. Ora servono i vaccini". Così il presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti, "Oltre 1400 aziende lombarde, a testimonianza dell'importante ruolo sociale - aggiunge - che esse svolgono sul territorio, si sono già messe a disposizione per effettuare nelle fabbriche le vaccinazioni dei lavoratori, nel rispetto delle priorità dettate da Governo e Regione. A questo punto, servono decisioni da parte delle istituzioni". A marzo scorso il sistema confindustriale lombardo ha siglato un protocollo d'intesa con Regione Lombardia e Anma con il quale è stato "sancito la ferma volontà delle nostre imprese di mettersi a disposizione per sostenere e promuovere la campagna vaccinale, contribuendo a dare un supporto importante in questo momento per combattere la crisi sanitaria, vaccinando il maggior numero di persone in poco tempo".

10:52 - Scudetto Inter, Fontana: "Assembramenti prevedibili e pericolosi"

"Era probabile che eventi del genere si potessero verificare. L'importante è che non si verifichino più. Bisogna chiedere alle persone il rispetto delle misure di sicurezza. Mi auguro e spero che non aumentino i contagi, ma questo lo potremo dire tra due settimane" Così, a margine della visita al nuovo centro vaccinale della Multimedica, allo Spazio Mil di Sesto San Giovanni, il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana ha commentato gli assembramenti dei tifosi interisti ieri sera in piazza Duomo per la festa scudetto.

10:41 - Fontana: “Oggi faccio il vaccino, va bene qualunque”

"Mi vaccino oggi. Non dico dove. Non so che vaccino mi faranno. Quello che mi danno porto a casa. L'importante è vaccinarsi. Qualunque cosa diano ci vacciniamo e facciamo un passo avanti verso la riconquistata libertà". Lo ha detto, a margine della sua visita al nuovo centro vaccinale della Multimedica, allo Spazio Mil di Sesto San Giovanni, il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana. A proposito invece delle prenotazioni per la vaccinazione degli over 50, Fontana ha commentato: "Stiamo attendendo di avere la programmazione delle forniture perché è inutile che facciamo delle prenotazioni se poi per mancanza di forniture non siamo in grado di rispettarle. Appena avremo un programma delle forniture apriremo anche a quella fascia d’età".

6:56 - In Lombardia 1.287 nuovi casi su 30.249 tamponi

Con 30.249 tamponi effettuati, sono 1.287 i nuovi positivi in Lombardia, con il tasso di positività in crescita al 4.2%. Crescono i posti letto occupati in terapia intensiva (+6, 542) mentre calano negli altri reparti (-113, 3.290). I decessi sono 23 per un totale complessivo di 32.945 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 375 i casi nella città metropolitana di Milano, 218 a Bergamo, 203 a Brescia, 149 a Monza e Brianza, 75 a Como, 49 a Mantova, 46 a Lecco, 33 a Cremona, 36 a Sondrio, 29 a Pavia, 23 a Lodi e 13 a Varese.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.