Vaccini, Fedez: “Fontana e Moratti chiedano almeno scusa”

Lombardia
©Ansa

"Questa è la modalità Lombardia: cercare di tappare i buchi trovando delle soluzioni che non siano uguali per tutti e mettano a tacere le polemiche in un sistema che fa acqua da tutte le parti”, la replica del cantante dopo il comunicato dell’Ats di ieri

Dopo la moglie Chiara Ferragni, anche Fedez oggi è intervenuto sul caso della vaccinazione della nonna. Ieri Ats Città Metropolitana di Milano ha fatto sapere che la signora Luciana non era ancora stata chiamata perché aveva omesso di indicare il comune di residenza, precisando che nessuno dei suoi operatori aveva mai chiesto all'anziana se fosse la nonna del cantante. "Cara Regione Lombardia, io sinceramente non avrei voluto infierire”, replica il cantante, il quale, in una serie di stories, spiega che il comune di residenza viene inserito in automatico quando si compila la richiesta di vaccinazione e racconta che in realtà la nonna era già stata contattata mesi fa, dopo che lui aveva fatto un altro intervento sull'argomento. "Anche lì, il giorno dopo, senza favoritismi, senza preferenze, solo una strana coincidenza”, ironizza l’artista, facendo riferimento a quanto accaduto nei giorni scorsi dopo il post pubblicato dalla moglie. (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - QUANDO MI VACCINO?)

"Lombardia cerca di tappare i buchi"

leggi anche

Covid, Ferragni: “Vaccino alla nonna di Fedez dopo mio sfogo social”

"Questa - commenta Fedez - è la modalità Lombardia: cercare di tappare i buchi trovando delle soluzioni che non siano uguali per tutti e mettano a tacere le polemiche in un sistema che fa acqua da tutte le parti. Attilio Fontana, Letizia Moratti - prosegue -, vogliamo quantomeno riscoprire il senso della vergogna e chiedere scusa a tutti i cittadini per aver adottato un comportamento che non vede nel cittadino stessi diritti e stesse opportunità ma semplicemente una modalità che verte a salvarsi la faccia e a evitare la gogna mediatica? Chiedete almeno scusa”. A far irritare Fedez, in particolare, è un tweet di Maria Giovanna Maglie, dove la giornalista ha scritto: "La depressione post partum di Chiara Ferragni produce denunce politiche feroci alla Lombardia. Sempre la vecchia storia di fare il proprio mestiere ( si fa per dire)..". A questo risponde, sempre nelle stories di Fedez, anche la stessa Ferragni, la quale fa notare che la depressione post partum non è un argomento da prendere così alla leggera.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.