Covid Lombardia, 3.941 casi. All'autodromo di Monza doppio Vax day

Lombardia
©Ansa

Le due prime date saranno il 3 aprile e il 5, lunedì di Pasqua, e poi i Vax day si ripeteranno il 10 e l'11 aprile

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

L'obiettivo è terminare le vaccinazioni anti Covid degli over 80 entro l'11 aprile: per questo l'Ats Brianza con le Asst Monza e Asst Brianza ha organizzato, insieme al Comune, un doppio Vax day all'autodromo di Monza, anzi una sorta di doppio Vax week-end.

Tra le centinaia di lombardi over 80 che, fino a ieri, non avevano ancora ricevuto la prenotazione per la vaccinazione, c'era anche la signora Luciana, nonna di Federico Lucia, in arte Fedez, che insieme alla moglie Chiara Ferragni, sui propri canali social, ha catalizzato l'attenzione di milioni di follower lamentandosi pubblicamente della campagna vaccinale lombarda, ponendo come esempio il fatto che la nonna di suo marito non avesse ancora ricevuto la somministrazione

Dal 7 all'11 aprile in Lombardia gli over 80 che non hanno aderito alla campagna anti-Covid e coloro che ancora non sono stati chiamati potranno vaccinarsi andando al centro vaccinale più vicino con documento d'identità e tessera sanitaria. Lo fa sapere, in una nota, l'assessorato al Welfare.

In Lombardia su 57.421 tamponi effettuati è di 3.941 il numero di casi positivi registrati in Lombardia nelle ultime ore. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:21 - Sileri al San Matteo di Pavia: "Modello ricerca che va copiato"

"Per me è un'emozione essere qui": lo ha detto Pierpaolo Sileri, sottosegretario al Ministero della Salute, oggi in visita al Policlinico San Matteo di Pavia in occasione della "Giornata della Ricerca", un evento in cui l'ospedale e i suoi giovani ricercatori hanno voluto anche ringraziare il professor Giampaolo Merlini, giunto al termine del suo mandato di direttore scientifico. "Non tutti sono fortunati ad essere in un Istituto come il San Matteo - ha detto Sileri rivolgendosi ai ricercatori -: dove le cose funzionano, dove c'è assistenza, dove si fa ricerca e voi lo avete ampiamente dimostrato con la ricerca sul Covid. Ed è proprio per questo motivo che modelli come il vostro devono essere copiati anche da altri centri". "Ringrazio Sileri di essere con noi oggi - ha commentato il professor Merlini -. Sono certo che abbia la sensibilità di promuovere la ricerca e i ricercatori. Si cura meglio dove si fa ricerca". Il San Matteo è stato il primo Irccs in Italia ad avere applicato la cosiddetta "Piramide della ricerca" con l'arruolamento di oltre 80 ricercatori. Nel 2020 sono stati 976 i lavori rendicontati al Ministero della Salute (il 60% in più rispetto al 2019) con un impact factor di 5.643 punti (il 49% in più rispetto al 2019). Inoltre, nell'ambito dell'attività di ricerca sul Covid-19 il San Matteo ha pubblicato 294 lavori con contributi importanti nella terapia (come il plasma iperimmune e la terapia cellulare), nella diagnostica e nella definizione del quadro clinico e sono in fase di attivazione 47 ricerche sia di laboratorio che cliniche: e questo è qualcosa di straordinario e conferma l'ottimo livello della produzione scientifica del Policlinico. Al termine dell'incontro con i ricercatori, il sottosegretario Sileri, insieme al presidente Alessandro Venturi e al direttore generale Carlo Nicora, ha visitato alcuni dei reparti in prima linea al San Matteo nell'assistenza dei pazienti affetti dal Coronavirus.

19:07 - Vaccini in Lombardia, finora 192.114 prenotazioni di 75/79enni

In Lombardia la prima giornata di prenotazione per le vaccinazioni anti-Covid relativa alla fascia di età compresa tra i 75 e i 79 anni, alle ore 18 di oggi, ha fatto registrare un totale complessivo di 192.114 prenotazioni. Lo fa sapere Regione Lombardia, specificando che 177.313 sono state effettuate sulla piattaforma digitale di Regione e Poste Italiane, 11.551 attraverso il Contact Center, 1.647 con i portalettere e 1.603 agli sportelli Postamat.

18:52 – Vaccini, Fontana: “In Bergamasca situazione ben organizzata”

"Negli hub della Bergamasca ho visto una situazione ben organizzata". E' quanto ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, oggi durante il suo giro nelle strutture vaccinali bergamasche. Dopo Clusone, Zogno e Bergamo Fiera, il presidente ha raggiunto il Centro sportivo universitario di Dalmine, dove è allestito l'hub gestito dall'Asst Bergamo Ovest. Nelle sua visita, durata circa 40 minuti, il presidente della Regione ha provato anche una 'cabina sanificatrice individuale Be Safe', macchinario ideato da Wmem, società hi-tech di Palazzago. A Dalmine erano attive 6 linee vaccinali: Fontana ha ringraziato tutti gli operatori impegnati nei centri e ha ribadito che il nuovo sistema di prenotazione con il portale Poste funziona. Ultima tappa al PalaSettembre di Chiuduno, pure hub vaccinal

18:45 – Vaccini, Gasperini: “Noi tutelati, vadano a persone a rischio

"Prima va fatto alle persone a rischio". L'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini, alla vigilia della partita di campionato con l'Udinese, si è detto contrario a corridoi preferenziali per il calcio del vaccino anti Covid-19. "Mi sembra molto difficile in questo momento, dove i vaccini sono pochi e vanno indirizzati alle persone che corrono più pericolo di contrarre la malattia in modo grave", il pensiero del tecnico nerazzurro. A Zingonia, sabato mattina, si chiuderà il ciclo dei tre test per i nazionali italiani Toloi e Pessina, messi in isolamento dall'ATS Bergamo: "Noi nel calcio siamo molto tutelati e controllati: siamo vicini ai cento tamponi a testa da maggio a oggi. Speriamo si risolva tutto - ha chiuso Gasperini -. Fosse per me andrebbero vaccinate prima le persone fortemente a rischio: spero arrivino più dosi nelle prossime settimane. E spero che la prossima stagione sia regolare".

18:02 - In Lombardia 3.941 casi su oltre 57mila tamponi

Con 57.421 tamponi effettuati è di 3.941 il numero di casi positivi registrati in Lombardia, una percentuale quindi del 6,8%. Continuano a diminuire i ricoverati: sono 857 in terapia intensiva, quindi tre meno di ieri, e 6.703 negli altri reparti (-120). Sono invece 97 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 30.959. Per quanto riguarda le Province, 1.273 contagi sono stati segnalati a Milano di cui 537 in città; 656 a Brescia, 389 a Monza, 299 a Como, 264 a Bergamo, 217 a Mantova, 195 a Pavia, 164 a Varese, 137 a Cremona, 97 a Lecco, 84 a Lodi e 63 a Sondrio.

17:56 – Vaccini, Lombardia supera la media nazionale per over80 con almeno una dose

La Lombardia ha superato la media nazionale di ultraottantenni vaccinati con almeno una dose contro il Covid-19, secondo dati elaborati da Sky Tg24. A fronte di una media italiana del 56,9%, in Lombardia risulta vaccinato il 57,9% degli over 80, quindi l'1% in più

17:07 - In Lombardia a over 80 da 7 a 11 aprile vaccini senza prenotare

Dal 7 all'11 aprile in Lombardia gli over 80 che non hanno aderito alla campagna anti-Covid e coloro che ancora non sono stati chiamati potranno vaccinarsi andando al centro vaccinale più vicino con documento d'identità e tessera sanitaria. Lo fa sapere, in una nota, l'assessorato al Welfare. Nel caso in cui queste persone avessero difficoltà a camminare, spiega la vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, "potranno rivolgersi al proprio medico di medicina generale o chiamare il numero verde 800.894545, che prenderanno in carico la segnalazione e prenoteranno l'appuntamento per la vaccinazione a domicilio".

16:56 - A Vigevano aperto hub in centro commerciale

Ha iniziato l'attività questa mattina il nuovo hub vaccinale di Vigevano, aperto da Asst Pavia all'interno del centro commerciale "Il Ducale" di viale Industria, che ha concesso gli spazi in comodato gratuito fino al 31 dicembre. Per sostenere la campagna massiva sono state allestite otto linee vaccinali dislocate in tre punti diversi del complesso, in grado di garantire a regime 1.104 somministrazioni al giorno, oltre il quadruplo di quelle che si riuscivano a fare nella vecchia sede all'interno dell'ospedale. L'apertura vera e propria è prevista per martedì. Quella di oggi e domani è una "pre-apertura": sono state spostate al centro commerciale sede 500 vaccinazioni già previste in ospedale allo scopo di rodare le nuove strutture.

16:54 - Lombardia, a Pasqua attivi 700 volontari al giorno

Nel fine settimana di Pasqua saranno circa 700 al giorno i volontari della Protezione Civile impegnati presso i centri vaccinali dislocati sul territorio regionale. "Il sistema di vaccinazione lombardo - ha commentato l'assessore regionale alla Protezione civile, Pietro Foroni - sta funzionando e questo anche grazie all'impegno capillare e costante dei volontari della Protezione civile impiegati presso i centri vaccinali. Un valore aggiunto per cui non possiamo che ringraziare le persone coinvolte e alle quali va tutto il nostro sostegno. Lo ribadiamo, si tratta di volontari che gratuitamente dedicano il loro tempo alla collettività anche nei giorni pasquali".

15:39 - Ferragni: “Vaccino alla nonna di Fedez dopo mio sfogo social”

Tra le centinaia di lombardi over 80 che, fino a ieri, non avevano ancora ricevuto la prenotazione per la vaccinazione, c'era anche la signora Luciana, nonna di Federico Lucia, in arte Fedez, che insieme alla moglie Chiara Ferragni, sui propri canali social, ha catalizzato l'attenzione di milioni di follower lamentandosi pubblicamente della campagna vaccinale lombarda, ponendo come esempio il fatto che la nonna di suo marito non avesse ancora ricevuto la somministrazione. La donna è stata chiamata per la somministrazione, ma le polemiche della blogger nei confronti di Regione Lombardia sono proseguite.

13:19 - Pavia, ambulatorio per curare bimbi post malattia al San Matteo

Un ambulatorio 'post-Covid' alla Pediatria del Policlinico San Matteo di Pavia, per controllare a distanza di tempo bambini e ragazzi che sono stati contagiati dal virus con sintomi gravi. Ad annunciare il servizio, in un'intervista pubblicata sul nuovo numero del settimanale diocesano "il Ticino" di Pavia, è il professor Gian Luigi Marseglia, direttore della Clinica Pediatrica del San Matteo. "Si tratta di una novità assoluta, nata in accordo con la Società di immunologia e allergologia pediatrica da me presieduta - sottolinea Marseglia -. In alcuni casi anche nei pazienti più piccoli continuano a manifestarsi, a distanza di tempo, sintomi come la perdita di gusto e olfatto o una perdurante stanchezza. In questo ambulatorio rivediamo bambini che erano stati ricoverati da noi, ma anche quelli che ci mandano i pediatri del territorio. D'altra parte dobbiamo considerare che il Covid-19 è un capitolo in continuo divenire, per il quale ogni settimana escono studi e novità per la terapia, la prevenzione e anche sull'efficacia dei vaccini. Un aspetto altrettanto importante, che merita di essere approfondito, riguarda proprio le sindromi post-Covid".

11:59 - All'autodromo di Monza doppio Vax day 

L'obiettivo è terminare le vaccinazioni anti Covid degli over 80 entro l'11 aprile: per questo l'Ats Brianza con le Asst Monza e Asst Brianza ha organizzato, insieme al Comune, un doppio Vax day all'autodromo di Monza, anzi una sorta di doppio Vax week-end. Le due prime date saranno il 3 aprile e il 5, lunedì di Pasqua, e poi i Vax day si ripeteranno il 10 e l'11 aprile. Per ogni giornata, a partire dalle 8,30, nelle 10 linee vaccinali allestite nel padiglione ex museo dell'autodromo è prevista la vaccinazione di 1600 persone. "Abbiamo concesso volentieri l'utilizzo sia del padiglione 'ex museo', per le vaccinazioni degli over 80, sia dell'ampia sala alla base della tribuna centrale, successivamente ai quattro Vaccine Day - ha spiegato il direttore dell'autodromo Alessandra Zinno - e una volta allestita, che grazie alle sue dimensioni potrà ospitare diverse postazioni con le necessarie distanze. L'auspicio è che la campagna vaccinale possa contribuire a far tornare il pubblico del motorsport, e non solo, agli eventi". "Finalmente - ha aggiunto il sindaco Dario Allevi - si avvia anche a Monza la fase più intensa della campagna vaccinale che tanto abbiamo atteso e che rappresenta il punto di svolta per tornare al più presto alla nostra quotidianità".

7:00 - In Lombardia 4.483 nuovi casi su 58.888 test

Con 58.888 tamponi sono 4.483 i nuovi casi positivi in Lombardia con il tasso di positività in crescita al 7.6%. Sono in calo i ricoverati sia in terapia intensiva (-3, 860) sia negli altri reparti (-210, 6.823). I decessi sono 127 per un totale di 30.862 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 1.085 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 435 a Milano città, 613 a Brescia, 501 a Varese, 458 a Monza e Brianza, 427 a Bergamo, 421 a Como, 205 a Pavia, 203 a Mantova, 168 a Cremona, 154 a Lecco, 74 a Sondrio, 71 a Lodi. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.