Covid Lombardia, vaccinazione di massa dal 12 aprile. Oggi 4.483 casi

Lombardia
©Fotogramma

Il tasso di positività è in crescita al 7.6% (ieri 6,9%). Sono in calo i ricoverati sia in terapia intensiva (-3, 860) che negli altri reparti (-210, 6.823)

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

Con 58.888 tamponi sono 4.483 i nuovi casi positivi in Lombardia con il tasso di positività in crescita al 7.6% (ieri 6,9%). Sono in calo i ricoverati sia in terapia intensiva (-3, 860) che negli altri reparti (-210, 6.823).

Partirà il 12 aprile la vaccinazione di massa tramite la prenotazione con Poste Italiane. Il portale, come ha riferito il presidente Fontana, sarà operativo da domani. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:51 - In Lombardia 4.483 nuovi casi su 58.888 test

Con 58.888 tamponi sono 4.483 i nuovi casi positivi in Lombardia con il tasso di positività in crescita al 7.6% (ieri 6,9%). Sono in calo i ricoverati sia in terapia intensiva (-3, 860) che negli altri reparti (-210, 6.823). I decessi sono 127 per un totale di 30.862 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 1.085 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 435 a Milano città, 613 a Brescia, 501 a Varese, 458 a Monza e Brianza, 427 a Bergamo, 421 a Como, 205 a Pavia, 203 a Mantova, 168 a Cremona, 154 a Lecco, 74 a Sondrio, 71 a Lodi. 

17:51 - Vaccini: Lombardia, da domani prenotazione anche per disabili

Prosegue in Lombardia la vaccinazione dei cittadini delle categorie estremamente vulnerabili, disabili e quanti li assistono, che da domani potranno prenotarsi anche sul portale di Poste Italiane o attraverso il numero verde 800.894545. I nominativi dei pazienti estremamente vulnerabili sono stati raccolti dagli elenchi delle esenzioni per patologia e da quelli sull'utilizzo di specifici farmaci, verificati dalla direzione generale Welfare di Regione Lombardia e inviati alle Ats che gestiscono la distribuzione dei vaccini. La vaccinazione di questa particolare categoria di persone viene effettuata dalle strutture ospedaliere che hanno in cura i cittadini estremamente fragili, dai medici di medicina generale, previa condivisione con l'Ats di riferimento, e dai centri vaccinali, con l'utilizzo di Pfizer o Moderna. I nominativi dei cittadini lombardi della categoria disabili sono invece stati forniti dall'Inps. Le somministrazioni vengono fatte dalle strutture sanitarie che li hanno in cura o dai medici di medicina generale. Anche per loro i vaccini somministrati sono Pfizer o Moderna. L'elenco Inps complessivamente fa riferimento a 283.000 portatori di disabilità. Sarà possibile vaccinarsi anche per i caregiver dei soggetti estremamente vulnerabili e dei disabili. Nel caso della vaccinazione di un disabile minore, l'inoculazione sarà estesa all'intero nucleo familiare e a tutti gli assistenti che si occupano della sua cura.

17:29 - Vaccini: Lombardia, indirizzo web e numero verde nuova fase

Regione Lombardia ha ufficializzato l'indirizzo web e il numero verde, attraverso i quali, da domani mattina alle 8.00, i cittadini tra i 75 e i 79 anni potranno prenotare la loro vaccinazione. Si tratta del sito e del numero telefonico 800 894 545. Sarà presto disponibile anche il canale Postamat, presso gli oltre mille Atm presenti in tutta la Regione e attraverso la rete degli oltre 4mila porta-lettere presenti in Lombardia (i postini rilasceranno la ricevuta necessaria all'utente per presentarsi al centro di erogazione dei vaccini). Prenotarsi è semplicissimo: basta munirsi di tessera sanitaria e codice fiscale e inserire i propri dati negli appositi spazi per poi dare il proprio consenso all'accesso dei dati personali. A questo punto occorre inserire il Codice d'avvio mento Postale (Cap) del proprio domicilio, il numero del cellulare e la data di nascita. A questo punto, si potrà scegliere data, orario e indirizzo del centro vaccinale più comodo tra quelli disponibili. A questo punto si riceverà un codice di conferma e tutti i dettagli della prenotazione saranno disponibili sia attraverso un Sms che in versione stampabile. La prenotazione è diretta e non necessita di una pre-adesione.

16:15 - Falsi test per partire da Orio al Serio, due denunciati

Fornivano falsi test negativi al tampone Covid-19 per poter consentire ai passeggeri in partenza dall'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo) di decollare. Per questo la polizia di Stato di Orio ha denunciato due stranieri per falso materiale in atto pubblico commesso da privato. L'indagine è nata da una serie di analisi dei documenti mostrati dai passeggeri in partenza per Amritsar, in India, con scalo a Istanbul, in Turchia: per poter accedere al volo è necessario un tampone Covid negativo risalente alle 72 ore precedenti. Raccolte almeno 25 certificazioni sospette, i poliziotti hanno contattato i laboratori clinici che, stando a quanto riportato, avrebbero dovuto produrre i documenti, scoprendo che i test erano falsi. A fornirli, è emerso, un'agenzia viaggi di Bolgare, il cui titolare - 20 anni, indiano, regolare - aveva in sede diversi altri analoghi documenti falsi, che si faceva pagare tra i 20 e i 70 euro dai passeggeri. Analoga situazione è stata scoperta in un'agenzia di Milano: denunciato anche il titolare, indiano di 38 anni. Anche i passeggeri sono stati tutti denunciati.Fornivano falsi test negativi al tampone Covid-19 per poter consentire ai passeggeri in partenza dall'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo) di decollare. Per questo la polizia di Stato di Orio ha denunciato due stranieri per falso materiale in atto pubblico commesso da privato. L'indagine è nata da una serie di analisi dei documenti mostrati dai passeggeri in partenza per Amritsar, in India, con scalo a Istanbul, in Turchia: per poter accedere al volo è necessario un tampone Covid negativo risalente alle 72 ore precedenti. Raccolte almeno 25 certificazioni sospette, i poliziotti hanno contattato i laboratori clinici che, stando a quanto riportato, avrebbero dovuto produrre i documenti, scoprendo che i test erano falsi. A fornirli, è emerso, un'agenzia viaggi di Bolgare, il cui titolare - 20 anni, indiano, regolare - aveva in sede diversi altri analoghi documenti falsi, che si faceva pagare tra i 20 e i 70 euro dai passeggeri. Analoga situazione è stata scoperta in un'agenzia di Milano: denunciato anche il titolare, indiano di 38 anni. Anche i passeggeri sono stati tutti denunciati.

15:03 - Pasqua: intensificati controlli nel Pavese durante festività

Verranno intensificati i controlli, a Pavia e su tutto il territorio della provincia, durante le prossime festività pasquali per verificare il rispetto delle attuali norme contro la diffusione dei contagi da Covid-19. E' quanto emerso dalla riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica svoltasi in Prefettura, presieduta dal prefetto Rosalba Scialla con la partecipazione del sindaco di Pavia, Mario Fabrizio Fracassi, dei vertici delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco. "E' stata pianificata - si legge nel comunicato della Prefettura di Pavia - un'attività interforze riguardante aree nevralgiche del territorio quali: le principali arterie stradali ed autostradali, aree verdi, parchi, zone nell'Oltrepò Pavese ed altre aree solitamente frequentate da una moltitudine di persone, provenienti anche da zone limitrofe, durante i giorni festivi, per pic-nic e ritrovi di carattere familiare. Particolare attenzione è stata dedicata, inoltre, a tutti i luoghi di culto per evitare che, durante le tradizionali cerimonie religiose, possano crearsi assembramenti". I risultati dei controlli sugli spostamenti e sulle attività commerciali effettuati nella scorsa settimana sono stati i seguenti: 4.076 persone controllate in provincia di Pavia, 165 sanzionate per il mancato rispetto delle norme anti-Covid; una persona denunciata per altri reati; 221 attività o esercizi controllati, con 4 titolari sanzionati ed altrettante chiusure provvisorie dell'attività; un'ulteriore chiusura di attività o esercizi.

14:47 - Vaccini, Bertolaso: “Negli hub anche linee dedicate a imprese”

"Negli hub come quello di MalpensaFiere ci saranno anche linee dedicate alle imprese che vorranno vaccinare i propri dipendenti tramite il medico competente e usare le strutture regionali massive. Ci saranno anche linee per i medici di medicina generale che potranno vaccinare i loro assistiti". Lo ha detto il coordinatore della campagna vaccinale Guido Bertolaso, nel corso dell'illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione.

13:48 - Bertolaso: "Con dosi previste fine campagna il 18 luglio"

Secondo il piano presentato oggi dal coordinatore della campagna vaccinale della Regione Lombardia, Guido Bertolaso, dopo la fase vaccinale che riguarderà gli over 70, da metà maggio sarà il turno per gli over 60. Si tratta di una platea di 1.189.119 persone, che potranno iniziare a prenotarsi a partire dal 22 aprile e che riceveranno la prima dose entro fine maggio, inizio giugno, a seconda della quantità di vaccino che sarà nel frattempo arrivata in Lombardia. Per gli over 50, che sono 1.592.070 in Lombardia, l'avvio delle prenotazioni dovrebbe avvenire tra il 30 aprile e il 15 maggio, mentre le vaccinazioni vere e proprie dovrebbero prendere il via tra il 19 maggio e il 10 giugno. Infine, per gli under 49, che sono poco più di 4 milioni, le prenotazioni partiranno tra il 14 maggio e il 13 giugno (sempre a seconda delle dosi a disposizione e dell'andamento delle altre fasi della campagna), per un avvio delle somministrazioni tra il 6 giugno e il 17 luglio. Questa ultima fase dovrebbe concludersi, il 18 luglio con abbondanza di dosi e fasi precedenti nei tempi rispettati, o al più tardi il 20 ottobre.

13:20 - Vaccini: da Anci Lombardia un camper per sostenere campagna

Anci Lombardia insieme ai sindaci lombardi sin da subito si è detta disponibile a sostenere la campagna vaccinale regionale, in particolare a sostegno degli over 80 e delle persone più fragili che hanno difficoltà a raggiungere i centri per le vaccinazioni individuati a livello regionale. Per questo, ha deciso di mettere a disposizione il noleggio di un camper con le caratteristiche e le attrezzature di base necessarie per realizzare un centro vaccinazione mobile che raggiungerà anche i comuni più decentrati. "Un'iniziativa che realizziamo grazie alla raccolta fondi avviata esattamente un anno fa per far fronte all'emergenza sanitaria", spiega il presidente di Anci Lombardia, Mauro Guerra, riguardo l'unità mobile presentata ieri nel centro vaccinale in Fiera Milano. L'attività vaccinale - spiega l'Anci - non si espleterà a bordo dei mezzo, ma verrà impiegato come supporto logistico per le attività legate alla vaccinazione. "Come più volte abbiamo sottolineato, i Sindaci - dice Guerra - sono pronti a fare la loro parte in questa fase di emergenza, e in particolare mettiamo a disposizione le nostre risorse ed energie per aiutare le persone più fragili a superare le difficoltà dovuta alle distanze. L'obiettivo oggi è vaccinare il maggior numero di persone e superare questo difficilissimo momento per tutti, ma prima di tutto l'obiettivo è tutelare la salute dei più deboli". "A fronte di alcune difficoltà segnalate - conclude Guerra - molti sindaci lombardi si erano già mobilitati per offrire supporto logistico a persone fragili mettendo a disposizione propri mezzi di trasporto".

13:10 - Vaccini, Moratti: “Lombardia pronta a farli nelle aziende”

"La Lombardia è pronta a partire con la vaccinazione anche nelle aziende. C'è un tavolo tecnico in corso con la commissione salute e ci sarà un ulteriore confronto il prossimo 7 aprile, mentre l'8 il tema verrà portato in Conferenza Stato-Regioni. La nostra pozione è di vaccinare in azienda solo i dipendenti e non i famigliari. Noi siamo pronti, ma siamo in attesa di avere il piano vaccinale che ci darà il commissario". Lo ha detto la vice presidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti, nel corso dell'illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione.

13:05 - Bertolaso: “In fase massiva 144mila dosi giorno”

"Inizieremo il 12 aprile la fase massiva, perché vogliamo prima finire gli over 80 e poi aprire alle categorie più giovani. Andiamo rigorosamente per classi di età, a differenza di altre regioni che invece hanno spalmato le diverse categorie. Partiremo con 35mila dosi al giorno su 76 centri sparsi in tutta la Regione, con una media di 12 persone all'ora per ogni linea vaccinale, nell'arco di 12 ore al giorno, per poi passare a 65mila nella fase successiva". Lo ha detto il coordinatore della campagna vaccinale Guido Bertolaso, nel corso dell'illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione. "Ad inizio di maggio, quando ci saranno forniture maggiori di vaccini, arriveremo ad avere pronte 1.000 linee vaccinali e più di 144mila vaccini al giorno".

12:45 - Bertolaso: "Dal 12 aprile si parte con 75-79enni"

"A partire dal 12 aprile partiremo alle 8 di mattina a vaccinare la fascia tra i 75 e i 79 anni. Questa categoria sarà vaccinata con una media di 35mila dosi al giorno. Si tratta di una platea di 450mila lombardi, i quali potranno iniziare a prenotarsi già da domani. La prima dose per questa categoria potrebbe essere somministrata entro il 26 di aprile". Lo ha detto il coordinatore della campagna vaccinale Guido Bertolaso, nel corso dell'illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione. "Dal 15 aprile apriremo poi le prenotazioni per 70-74ennni, che sono 546mila e che saranno tutti vaccinati entro il 12 maggio, ma se avremo ulteriori forniture di vaccino, come è verosimile, pensiamo di salire alle 65mila somministrazioni al giorno - ha aggiunto Bertolaso -. Apriremo quindi la prenotazione per la fascia tra i 60 e 69 anni, che sono 1,2mln".

12:19 - Letizia Moratti: "Vaccini? Somministrate 89% delle dosi a disposizione" 

"Abbiamo somministrato l'89% delle dosi consegnate. Stiamo procedendo con grande intensità e in modo molto positivo". Lo ha detto la vice presidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti, nel corso dell'illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione. "In Lombardia abbiamo 366.705 persone estremamente vulnerabili, di queste 54.458 hanno ricevuto la prima e alcune anche la seconda dose di vaccino. La campagna per gli estremamente vulnerabili è partita in modo molto intenso - ha aggiunto -. Stiamo lavorando anche sulla vaccinazione dei disabili sulla base dell'elenco ricevuto dall'Inps. Anche questa è partita ed è affidata o agli ospedali che li hanno in carico o attraverso i medici di base. Stiamo lavorando anche sui caregiver".

12:00 - Vaccini, Fontana: “Portale Poste operativo da domani”

"Il portale di Poste sarà pronto e operativo da domani 2 aprile, una notizia molto positiva". Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel corso dell'illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione. "Ieri abbiamo ascoltato le parole di Curcio e Figliuolo e ci ha fatto molto piacere la conferma data da loro della coerenza tra il nostro programma e quello del governo - ha aggiunto -. Prendiamo atto che anche il governo giudica compatibile questa organizzazione con quella del governo”.

11:31 - Vaccini: in Lombardia dal 12 aprile parte la campagna di massa

Partirà il 12 aprile la vaccinazione di massa, come annuncerà a breve Regione Lombardia, tramite la prenotazione con Poste Italiane che, a differenza di Aria che inviava un messaggio di convocazione, sarà a cura del singolo. Si partirà con la fascia di età dai 75 ai 79 anni, inclusi i pazienti fragili. E' quanto emerso dalla conferenza settimanale di Ats Insubria (Varese), relativamente al cambio di registro della campagna vaccinale regionale.

7:57 - In Lombardia 3.943 nuovi positivi e 100 decessi

A fronte di 56.747 tamponi effettuati, in Lombardia sono 3.943 i nuovi positivi con un tasso di positività in calo al 6,9%. I pazienti in terapia intensiva sono 863 (+1), mentre scendono a 7.033 i ricoverati negli altri reparti (-76). I morti sono 100, per un totale di 30.735 decessi da inizio pandemia. Per quanto riguarda il dato delle province, a Milano si registrano 981 casi, di cui 393 a Milano città, a Bergamo 241, Brescia 570, Como 206, Cremona 212, Lecco 171, Lodi 94, Mantova 243, Monza e Brianza 467, Pavia 203, Sondrio 75, Varese 388.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.