Vaccini anti-Covid in Lombardia, Fontana: “Portale Poste operativo da domani”

Lombardia
©Ansa

Così il presidente della Regione durante la presentazione del piano di vaccinazione massiva che prenderà il via il 12 aprile: “Ieri abbiamo ascoltato le parole di Curcio e Figliuolo e ci ha fatto molto piacere la conferma data da loro della coerenza tra il nostro programma e quello del governo”

"Il portale di Poste sarà pronto e operativo da domani 2 aprile, una notizia molto positiva". Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante l'illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione, che va a sostiuire a quello di Aria Spa dopo i problemi delle scorse settimane. "Ieri abbiamo ascoltato le parole di Curcio e Figliuolo e ci ha fatto molto piacere la conferma data da loro della coerenza tra il nostro programma e quello del governo - ha aggiunto -. Prendiamo atto che anche il governo giudica compatibile questa organizzazione con quella del governo”. (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - QUANDO MI VACCINO?)

“Prima dose a 63% degli over 80”

La campagna di somministrazione di massa in regione inizierà il 12 aprile con la fascia di età dai 75 ai 79 anni, inclusi i pazienti fragili."Finora abbiamo somministrato 1,6 milioni di dosi e il 63% degli over 80 ha ricevuto almeno una dose, il 28% anche la seconda”, ha reso noto il governatore. “Stiamo procedendo in questa fase in maniera positiva. Siamo confidenti che, come ci ha anticipato ieri il generale Figliuolo, presto arriverà un numero di dosi molto più ampio”, ha concluso.

“Portale studiato appositamente per la Lombardia”

"Il portale che abbiamo messo in campo è studiato appositamente per questa regione, che non ha eguali in Italia come numero di somministrazioni”, ha spiegato il chief digital technology operating officer di Poste Italiane Mirko Mischiatti. ”Il cuore del portale è la parte di prenotazione, strutturata su quattro canali differenti - ha illustrato -: quello digitale, che sarà attivo a partire da domani, che consente la prenotazione via web, quello attraverso il call center, il canale dei Postamat, che sono mille in Lombardia e i postini, 4.100 in Lombardia, che attraverso smartphone rilasceranno una ricevuta. La prenotazione sarà diretta e questo significa che la persona avrà in mano direttamente la prenotazione e attraverso un apposito algoritmo sarà indirizzata verso un centro il più vicino possibile”.

Il piano di vaccinazione di massa

A illustrare le tappe del piano vaccinale di massa è stato Guido Bertolaso: "A partire dal 12 aprile partiremo alle 8 di mattina a vaccinare la fascia tra i 75 e i 79 anni. Questa categoria sarà vaccinata con una media di 35mila dosi al giorno. Si tratta di una platea di 450mila lombardi, i quali potranno iniziare a prenotarsi già da domani. La prima dose per questa categoria potrebbe essere somministrata entro il 26 di aprile", ha spiegato. "Dal 15 aprile apriremo poi le prenotazioni per 70-74ennni, che sono 546mila e che saranno tutti vaccinati entro il 12 maggio, ma se avremo ulteriori forniture di vaccino, come è verosimile, pensiamo di salire alle 65mila somministrazioni al giorno - ha aggiunto Bertolaso -. Apriremo quindi la prenotazione per la fascia tra i 60 e 69 anni, che sono 1,2 milioni”.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.