Covid Milano, in provincia 968 nuovi casi: 358 in città

Lombardia
©Getty

In Lombardia, i nuovi positivi sono 4.235 a fronte di 49.068 tamponi, con un tasso di incidenza pari all'8,6%

Il link al nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi da Milano

 

Sono 968 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi nella Città metropolitana di Milano, di cui 358 nel capoluogo. In Lombardia, i nuovi positivi sono 4.235 a fronte di 49.068 tamponi, con un tasso di incidenza pari all'8,6%. 

Intanto, questa notte, per Covid, è morto Marco Bogarelli, manager che nel mondo dello sport, e in particolare in quello del calcio, si era guadagnato la fama di "re" dei diritti tv.

Positivo il difensore dell'Inter Danilo D'Ambrosio, che scrive sui social: "Grazie mille per le tante chiamate e messaggi. Fortunatamente sto bene, ho solo un po' di febbre e stanchezza". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:16 - Covid, l'architetto Stefano Boeri dimesso dal Niguarda

"Esco da ricovero per Covid da #ospedaleniguardamilano. Un team straordinario diretto da ProfAndrea Bellone, direttore Medicina d'urgenza e PS; uniti da competenza, umanità, scrupolo. Anni di penalizzazione della sanità pubblica non hanno scalfito alcune nostre assolute eccellenze". Lo scrive sui suoi canali social l'architetto Stefano Boeri, ricoverato per 10 giorni nel nosocomio della sua città. Architetto, urbanista e teorico, Boeri, che ha uno studi a Milano, Shangai e Tirana, ideatore tra l'altro del grattacielo "bosco verticale", ha firmato mesi fa, su richiesta dell'allora Commissario Straordinario per l'emergenza Covid-19 Domenico Arcuri il concept architettonico e comunicativo della campagna di vaccinazione con il segno grafico della primula.

18:00 - A Milano città 358 nuovi casi

A fronte di 49.068 tamponi effettuati, sono 4.235 i nuovi casi di coronavirus accertati oggi in Lombardia, con una percentuale tra test e positivi pari all’8,6% (ieri era al 10,1%). Sono 81 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale delle vittime in regione da inizio pandemia a 29.380. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 765, 37 in più rispetto a ieri, mentre le persone in cura presso gli altri reparti ospedalieri sono 6.474 (+276).

Per quanto riguarda il contagio nelle singole province, sono 968 i nuovi casi rilevati nella Città metropolitana di Milano, di cui 358 nel capoluogo, 677 a Varese, 609 a Brescia, 395 a Como, 308 a Monza, 262 a Bergamo, 253 a Mantova, 169 a Cremona, 166 a Pavia, 148 a Sondrio, 115 a Lecco e 67 a Lodi. 

16:14 - Calcio: D'Ambrosio, 'sto bene, ho solo febbre e stanchezza'

"Grazie mille per le tante chiamate e messaggi. Fortunatamente sto bene, ho solo un po' di febbre e stanchezza". Così il difensore dell'Inter Danilo D'Ambrosio, in un post su Instagram dopo la notizia della sua positività al Covid. "Resterò in quarantena a casa per le prossime settimane, nell'attesa mando a tutti un grandissimo abbraccio", conclude il giocatore nerazzurro. D'Ambrosio era convocato per la gara di domenica contro il Torino, ma aveva lasciato lo stadio prima della partita a causa di un malessere. L'esito del tampone effettuato ieri ha confermato la positività al Coronavirus.

14:15 - Affittano casa per festa in centro a Milano, 13 denunce

La polizia ha denunciato 13 persone per violazione delle norme anti Covid dopo averle sorprese in un appartamento affittato a Milano. Attorno alle 2 e 30 della notte scorsa gli agenti hanno ricevuto la segnalazione di rumori e musica provenienti da un'abitazione in via Baracchini, in pieno centro. In casa c'erano ragazzi e ragazze dai 21 ai 28 anni, tra cui alcuni stranieri. Si è poi scoperto che l'appartamento era stato affittato per una settimana attraverso una famosa piattaforma online.

14:04 - Vaccini: Pm Milano apre inchiesta su offerte a Lombardia

La Procura di Milano ha aperto un fascicolo conoscitivo, senza ipotesi di reato né indagati, in seguito al deposito da parte di Regione Lombardia dell'elenco di coloro che hanno contattato o Aria, la centrale acquisti regionale, o gli uffici dell'assessorato alla Sanità o quelli della Presidenza, per proporre eventuali intermediari o proporsi, senza ricevere mai alcuna risposta, per la fornitura di vaccini anti Covid. Il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, responsabile dell'anticorruzione milanese, ha affidato l'indagine, al momento esplorativa, al pm Paolo Filippini: gli accertamenti riguardano l'esistenza o meno di un presunto mercato parallelo. La nuova inchiesta si aggiunge a quella aperta settimane fa per frode in commercio dall'aggiunto Eugenio Fusco e dai pm Bianca Maria Baj Macario e Maura Ripamonti. In questo caso si sta scavando in particolare su strane offerte di vaccini sul 'dark web'. Oltre le mail lo scorso 4 marzo uno dei legali del Pirellone ha consegnato anche alla magistratura una lettera inviata il 19 febbraio da Letizia Moratti all'ex commissario straordinario per l'emergenza Domenico Arcuri nella quale l'assessore ha segnalato di aver ricevuto offerte e ha ribadito che la Lombardia non si rivolge ad alcun presunto mercato parallelo. 

14:00 - Inchiesta mascherine 'Fippi': verso richiesta archiviazione

Va verso una richiesta di archiviazione l'inchiesta della Procura di Milano, aperta per le ipotesi di reato di truffa e frode nelle pubbliche forniture, a fine aprile dello scorso anno, per accertare l'idoneità e i costi delle mascherine prodotte dalla Fippi di Rho, nel Milanese, un'azienda di pannolini che aveva riconvertito la produzione e che si era aggiudicata una fornitura di 18 milioni di pezzi, rimasti in gran parte inutilizzati, e pagati dalla Regione Lombardia circa 8 milioni di euro. Le mascherine, cosiddette 'a pannolino', vennero prodotte e acquistate in un periodo, tra marzo e aprile 2020 in piena prima ondata Covid, in cui c'era scarsità di dispositivi di protezione, ma non vennero praticamente mai utilizzate perché troppo scomode. Una consulenza, disposta nell'indagine dei pm Giordano Baggio e Mauro Clerici, ha accertato che quei dpi potevano avere sì dei difetti dal punto di vista ergonomico, ma anche che il materiale usato per realizzarle era di buona qualità e in linea con le certificazioni necessarie. Da qui, in sostanza, l'orientamento degli inquirenti di chiedere l'archiviazione del fascicolo, aperto in seguito a un esposto presentato da Adl Cobas Lombardia, e che aveva portato i militari del Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza ad acquisire documenti e informazioni presso gli uffici della Fippi, della Regione e pure nella sede di Aria spa, la centrale degli acquisti del Pirellone. 

12:42 - Vaccini, al via drive Through a Opera per Sud Milano

Inizierà la sua attività come punto per i tamponi molecolari, a regime potrà consentirne fino a 150 al giorno, e successivamente sarà trasformato in un punto vaccinale il nuovo Drive Through che sorgerà nel Comune di Opera e servirà i comuni del Sud di Milano. Questa mattina i sindaci di Rozzano, Opera, Pieve Emanuele, Basiglio, Locate Triulzi, Binasco, Lacchiarella, Casarile, Zibido San Giacomo, Vernate e Noviglio hanno simbolicamente dato il via alla nuova struttura che "hanno fortemente voluto anche a costo di finanziarlo economicamente pur di garantire - si legge nella nota del comune di Opera - un polo di prossimità per i cittadini del sud Milano che, per sottoporsi ai tamponi molecolari, in passato, sono stati costretti a spostarsi in più parti della provincia". "La battaglia che abbiamo portato avanti per riuscire ad avere un punto tamponi molecolari sul nostro territorio - dice il sindaco di Opera, Antonino Nucera - è fondamentale per il raggiungimento di un obiettivo importantissimo: diventare un punto per la vaccinazione anti-covid. Solo così, con una vaccinazione massiva torneremo uomini liberi". "Abbiamo deciso di investire sul progetto - aggiunge il sindaco di Basiglio, Lidia Reale - perché vogliamo che venga data la priorità ai nostri cittadini. L'auspicio è che possa diventare presto anche un punto vaccinale, che si aggiunga a quelli già attivi in zona".

10:18 - Morto Marco Bogarelli, il "re" dei diritti tv del calcio 

È morto questa notte, per Covid, Marco Bogarelli, manager che nel mondo dello sport, e in particolare in quello del calcio, si era guadagnato la fama di "re" dei diritti tv. Aveva 64 anni. Colpito dal virus una decina di giorni fa, l'ex presidente di Infront Italy è stato poi ricoverato in ospedale a Milano con una polmonite che è stata fatale.

7:10 - In provincia di Milano 658 nuovi casi: 220 in città

Con 21.605 tamponi effettuati sono 2.185 i nuovi casi positivi in Lombardia con un tasso di positività in crescita al 10.1%. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva (+14, 728) e anche negli altri reparti (+121, 6.198). I nuovi decessi sono 79 per un totale complessivo di 29.299 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, la città metropolitana di Milano è la più colpita con 658 nuovi positivi, di cui 220 a Milano città, seguita da Brescia (431), Monza e Brianza (373), Lecco (165), Bergamo (125), Varese e Pavia (88), Cremona (73), Mantova (58), Como (33), Lodi (28) e Sondrio (10).

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.