Covid Milano: in provincia 658 nuovi casi, 220 in città

Lombardia
©Ansa

La provincia di Milano è la più colpita della regione, seguita da Brescia con 431 e Monza e Brianza con 373

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

La provincia di Milano è la più colpita della regione con 658 nuovi positivi, di cui 220 a Milano città. In Lombardia 2.185 nuovi casi

Nel drive through di Milano, al parco del Trenno, da oggi due linee lavorano alle inoculazioni di vaccino mentre altre sei continuano a eseguire tamponi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:45 – In Lombardia 2.185 casi, a Milano 658

Con 21.605 tamponi effettuati sono 2.185 i nuovi casi positivi in Lombardia con un tasso di positività in crescita al 10.1% (ieri 9.6%). Aumentano i ricoveri in terapia intensiva (più 14, in totale 728) e anche negli altri reparti (più 121, in totale 6.198). I nuovi decessi sono 79 per un totale complessivo di 29.299 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, la città metropolitana di Milano è la più colpita con 658 nuovi positivi, di cui 220 a Milano città, seguita da Brescia (431), Monza e Brianza (373), Lecco (165), Bergamo (125), Varese e Pavia (88), Cremona (73), Mantova (58), Como (33), Lodi (28) e Sondrio (10).

13:28 - Vaccini: nel Milanese al via anche al cinema Multiplex

Anche il Multiplex di Cerro Maggiore, nel Milanese, o meglio l'area della sala giochi del cinema multisala Move in è diventato un centro per la vaccinazione anticovid. All'inaugurazione della struttura, vicina all'Autolaghi, ha presenziato questa mattina anche il presidente della Lombardia Attilio Fontana. L'utilizzo dello spazio è stato reso possibile dalla collaborazione pubblico privato fra l'Asst Milano Ovest e la proprietà, la società Castello Sgr spa, che ha concesso gli spazi con un contratto di comodato d'uso gratuito. Da oggi saranno duecento le vaccinazioni eseguite con l'obiettivo però di arrivare presto a mille grazie alle 10 postazioni che saranno in funzione tutti i giorni dalle 9 alle 19,30.

12:21 - Continuano le vaccinazioni al Drive Through di Trenno

Numerose le auto ancora in coda attorno a mezzogiorno al Drive Through del parco Trenno di Milano, in attesa della vaccinazione anti Covid-19 effettuata da personale congiunto dell'Esercito Italiano e dell'Asst Santi Paolo e Carlo. Si tratta soprattutto di insegnanti, ai quali viene somministrato il vaccino AstraZeneca, lo stesso che qualche polemica ha suscitato negli ultimi giorni dopo alcune morti sospette in Europa e in Italia e il ritiro di alcune dosi. "Finora quasi nessuno ha chiesto informazioni suppletive o rassicurazioni legate al vaccino AstraZeneca - commenta uno dei militari addetto alla somministrazione -, del resto se si sono registrati e vengono fino a qui, è perché sono a conoscenza del fatto che in questo punto vaccinale noi somministriamo solo questo tipo di dosi". Sara, insegnante alla secondaria di primo grado di Pregnana Milanese, in auto in attesa del suo turno, spiega di "non aver assolutamente paura e di essere fiduciosa nella scienza" a proposito della sicurezza del vaccino AstraZeneca. "Non servono nemmeno rassicurazioni o spiegazioni da parte di chi mi vaccinerà - aggiunge -, mi sono già informata a casa prima di venire”.

12:18 - In 100 davanti a locali, fuggi-fuggi per polizia

Erano rimasti a bere e chiacchierare davanti ad alcuni locali in una zona della Movida di Milano, anche dopo la chiusura dei bar, ma all'arrivo della polizia sono scappati tutti a gambe levate per evitare le sanzioni. È accaduto ieri sera in via Lecco, in zona Buenos Aires, dove ad assembrarsi, nella via, c'erano oltre 100 persone, giovani e meno giovani. Ma una segnalazione da parte di un cittadino ha fatto intervenire la Questura, che ha mandato, oltre alle Volanti, i furgoni del reparto Mobile per gestire l'ordine pubblico al momento dei controlli. Però non ce n'è stato bisogno: alla vista dei primi lampeggianti, gli avventori ritardatari si sono dispersi, alcuni proprio dando vita a un fuggi-fuggi. "È stata più una moral suasion - hanno commentato da via Fatebenefratelli - va bene anche così", come peraltro avvenuto recentemente anche in altri due luoghi noti del divertimento, le Colonne di San Lorenzo e Brera. Le segnalazioni dei cittadini sono numerose tutti i giorni e in aumento.

11:28 - Scuola: Milano lancia Riavvia Mi e dona pc e tablet per dad

Aiutare le famiglie più bisognose di Milano e della Città metropolitana i cui figli sono tornati a fare didattica a distanza attraverso la donazione di pc, tablet e smartphone ricondizionati, all'interno di un percorso di economia circolare. E' questo l'obiettivo di Riavvia Mi, iniziativa sociale promossa da Lenovo in collaborazione con il Comune di Milano, la Città Metropolitana e l'associazione Energie Sociali Jesurum. Le persone o le aziende che decideranno di aderire a Riavvia Mi potranno registrarsi sul sito per donare i dispositivi che non utilizzano più. Punto di partenza del progetto Riavvia Mi è stata un'analisi dei bisogni dei cittadini avviata dal Comune di Milano che ha effettuato una mappatura delle necessità, in modo da censire i possibili beneficiari dell'iniziativa. Tra questi emergono soprattutto i ragazzi nella fascia di età tra i 14 e i 18 anni. Attraverso il riuso, fino a 5 mila dispositivi potranno avere una seconda vita, favorendo l'economia circolare e contribuendo a promuovere la sostenibilità.

9:55 - A Milano sistema rapido di vaccini, tutto in 5 minuti e in auto

Un sistema di somministrazioni che ogni giorno, in nove ore, può eseguire duemila vaccinazioni. E' la 'catena di montaggio' della Difesa messa a punto nel drive through di Milano, al parco del Trenno, dove da oggi due linee lavorano alle inoculazioni mentre altre sei continuano a eseguire tamponi. Le somministrazioni ai cittadini sono aperte dalle 8.30 alle 17.30 e a cominciare saranno i docenti, con il vaccino AstraZeneca. Dall'accettazione alla somministrazione,i tempi calcolati sono di 5 minuti senza scendere dall'auto, a cui se ne aggiungono altri 15 per l'attesa all'interno del parcheggio nel caso di eventuali reazioni avverse. 

7:10 - In provincia di Milano 1.231 casi

In Lombardia sono ormai più di 700 i ricoverati per Covid in terapia intensiva, esattamente 714. Resta quasi invariato invece il numero di pazienti negli altri reparti, 6.077. Sono invece stati 71 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 29.220. Per quanto riguarda i contagi, con 45.013 tamponi, sono stati registrati 4.334 nuovi positivi, una percentuale quindi del 9,6%, Milano con 1.231 casi si conferma la provincia con più nuovi positivi seguita da Brescia (1.048) e Monza 517. Sono invece stati 286 i casi a Mantova, 276 a Bergamo, 227 a Pavia, 216 a Como, 191 a Cremona, 91 a Lecco, 87 a Varese, 73 a Lodi e 14 a Sondrio.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.