Milano, sparò e ferì due persone a Capodanno: arrestato

Lombardia

Si tratta di un 41enne, accusato di tentato omicidio e lesioni gravi e aggravate. Uno dei due feriti, raggiunto da un proiettile alla testa, si trova ancora in ospedale in pericolo di vita

La polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, ha arrestato, in esecuzione di un provvedimento di fermo di pm, un cittadino albanese di 41 anni, ritenuto responsabile della sparatoria avvenuta la notte di capodanno nel capoluogo lombardo, in via Gigante, in cui rimasero feriti due uomini di origine marocchina, di 33 e 39 anni, uno dei quali si trova tuttora ricoverato in ospedale in pericolo di vita. Il 41enne è accusato di tentato omicidio e lesioni gravi e aggravate.

Dopo l’episodio, l’indagato si era dato alla fuga. Il ferito più grave è stato raggiunto da un proiettile in testa, nella regione occipitale, ed è stato sottoposto a un intervento chirurgico presso il Policlinico milanese.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.