Covid Milano, Sala: "Ripartire da ambiente e giustizia sociale"

Lombardia

Così il sindaco: "Anche in questa fase, caratterizzata da una drammatica pandemia, siamo impegnati per far sì che la ripartenza sia improntata alla green and just recovery"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

La ripartenza dopo l'epidemia di Covid-19 dovrà avere "al centro ambiente e giustizia sociale". Ne è convinto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

11:57 - Giuseppe Sala: "Ripartire da ambiente e giustizia sociale"

La ripartenza dopo l'epidemia di Covid-19 dovrà avere "al centro ambiente e giustizia sociale". Ne è convinto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che di queste tematiche ha parlato all'edizione virtuale del Milano Green Forum, laboratorio permanente dedicato alle tematiche ambientali inaugurato con la seconda edizione lo scorso 20 novembre. "Milano è da molti anni impegnata in prima linea sui temi ambientali, ma soprattutto in questo ultimo anno ha impresso una importante accelerazione sulla transizione verso un modello di sviluppo più attento all'ambiente e alla qualità della vita delle persone. Anche in questa fase, caratterizzata da una drammatica pandemia, siamo impegnati per far sì che la ripartenza sia improntata alla green and just recovery, vale a dire una ricostruzione che tenga al centro ambiente e giustizia sociale". Sala ha ricordato l'impegno come presidente della Task Force C40, il network che riunisce alcune delle più importanti metropoli del pianeta, "impegnata ad individuare un nuovo corso per lo sviluppo delle città post Covid". E le iniziative che il Comune ha messo in campo "dalla forestazione urbana, alla mobilità sostenibile, ad una gestione dei rifiuti in chiave di economia circolare, alle azioni per accelerare l'efficientamento energetico degli immobili". 

7:08 - A Milano 7.2 milioni per aiuti alimentari e buoni spesa

A Milano sono in arrivo nuove risorse statali da destinare a misure di aiuto alimentare per le persone in difficoltà a causa dell'emergenza Covid-19. L'ammontare della quota attribuita al Comune di Milano è di 7,279 milioni di euro, e di queste risorse 700mila euro sono destinati al nuovo dispositivo di aiuto alimentare, già approvato con una delibera del mese scorso, basato sull'erogazione di contributi ad enti del terzo settore per l'acquisto e la distribuzione di generi alimentari alle fasce più deboli della popolazione. Altri 700 mila euro restano a disposizione per incrementare questa misura, in caso si rendesse necessario. Con i restanti 5,879 milioni, invece, verrà finanziata una nuova tranche di buoni spesa da assegnare attraverso un secondo bando che verrà predisposto dall'amministrazione nelle prossime settimane, dopo quello dell'aprile scorso i cui termini erano stati riaperti a giugno grazie all'arrivo di nuove risorse. In totale, finora sono stati erogati 21.200 buoni spesa. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24