Covid, a Milano i pazienti non gravi saranno visitati sulle ambulanze

Lombardia
©Fotogramma

I pazienti dell'area metropolitana di Milano che il 118 soccorre e trasporta in codice verde saranno visitati in un "Check Point Clinico Avanzato" dedicato, al di fuori dei Pronto Soccorso

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

I pazienti dell'area metropolitana di Milano che il 118 soccorre e trasporta in codice verde saranno visitati in un "Check Point Clinico Avanzato" dedicato, al di fuori dei Pronto Soccorso. Lo rende noto l'Areu (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) che gestisce il 118. L'iniziativa, che ha l'obiettivo di sgravare i pronto soccorso degli ospedali dell'area metropolitana e accorciare le attese, è il risultato di una collaborazione tra Areu, Esercito Italiano e Comune di Milano.

Intanto, al Parco Segantini, poco prima delle 17 di oggi, una pattuglia dei carabinieri e una della Polizia locale hanno fatto controlli. Hanno attraversato il parco ordinando a chi stava seduto sulle panchine di alzarsi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:00 - In Lombardia 6.318 nuovi casi, a Milano 2.956

Con 38.188 tamponi effettuati: 38.188 è di 6.318 il numero di nuovi positivi registrato in Lombardia, una percentuale del 16,5% ben al di sotto del 24,9% di ieri. Sale a 650 il numero di ricoverati in terapia intensiva (+40) e a 6,225 negli altri reparti (+412).I decessi sono stati 117 per un totale complessivo di 18.343. Per quanto riguarda le province a Milano sono stati 2.956 i nuovi contagi segnalati, di cui 1.204 a Milano città; a Monza 877, a Varese 620, a Brescia 545, a Pavia 313, a Como 174, a Lecco 136, a Mantova 135, a Bergamo 123, a Sondrio 114, a Cremona 99 e a Lodi 57.

17:09 - Milano, controlli nei parchi 

Controlli nei parchi da parte delle forze dell'ordine oggi a Milano, nella prima domenica in cui la città è zona rossa. Al Parco Segantini, un'ampia area verde non lontana dalla zona dei Navigli, che per tutta la giornata ha attratto famiglie con i bambini, persone in bici o a spasso con i cani, e runner, poco prima delle 17 una pattuglia dei carabinieri e una della Polizia locale hanno fatto controlli. Hanno attraversato il parco ordinando a chi stava seduto sulle panchine di alzarsi.

13:00 – Sala: “È il momento di resistere e rispettare le regole”

"Al momento si deve resistere e rispettare le regole". Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sulla sua pagina Instagram ha parlato del lockdown che vive la città e fatto appello ai cittadini al rispetto delle regole. Il sindaco ha postato una foto della strada dove si trova la sua casa a Zoagli, in Liguria, dove adesso non può recarsi perché è proibito dal Dpcm del governo. "Quando imbocco quella strada sono sempre ma veramente sempre felice. Spero che presto ci potrò tornare e che ognuno potrà andare dove vuole", ha concluso.

11:25 - Domenica mattina in tanti a passeggio e nei parchi

Tanti runner: questa mattina sono loro i padroni quasi indisturbati di una Milano da zona rossa. In giro non si vedono molte persone se non, complice il bel tempo e l'impossibilità di una gita fuori porta, nei parchi dove famiglie con bambini e persone a passeggio con i cani si alternano ai tanti di corsa. Qualche irriducibile amante dell'espresso aspetta in fila di prendere un caffè al bar (rigorosamente da asporto) o si mette in attesa davanti alle pasticcerie per ordinare brioches e paste della domenica.

8:07 - A Milano pazienti non gravi visitati sulle ambulanze

I pazienti dell'area metropolitana di Milano che il 118 soccorre e trasporta in codice verde saranno visitati in un "Check Point Clinico Avanzato" dedicato, al di fuori dei Pronto Soccorso. Lo rende noto l'Areu (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) che gestisce il 118. L'iniziativa, che ha l'obiettivo di sgravare i pronto soccorso degli ospedali dell'area metropolitana e accorciare le attese, è il risultato di una collaborazione tra Areu, Esercito Italiano e Comune di Milano. In pratica, i pazienti classificati in codice verde dalla Sala Operativa - spiega Areu - non verranno portati nei PS, ma in una struttura allestita dall'esercito in via Novara, a Milano. Qui i pazienti saranno visitati dai medici direttamente sull'ambulanza, senza essere trasferiti in altro luogo, e saranno anche sottoposti al test antigenico rapido. Nel caso abbiano bisogno di ospedalizzazione saranno inviati in strutture ospedaliere al di fuori dell'area metropolitana. Se, invece, il codice di bassa gravità viene confermato e non esistono pericoli, il paziente viene riportato al proprio domicilio. Per questa nuova organizzazione l'Esercito ha fornito la parte logistica e il Comune di Milano ha messo a disposizione l'area. La previsione è quella di trasferire, in un secondo momento, il Check point clinico avanzato presso la Fiera di Milano a partire dal prossimo mercoledì. Domani, domenica 8 novembre, sulla base dei dati e della situazione dei PS, si potrebbe decidere di dare il via alla nuova modalità di triage.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24