Covid Lombardia, Commissione europea premia progetto PrepAir

Lombardia

È stato scelto per il lavoro svolto sull'impatto del lockdown sulla qualità dell'aria nel bacino del Po, i cui risultati sono stati pubblicati finora in due report, e per aver reso disponibili online i materiali didattici sviluppati dalla specifica azione 'PrepAired!'

Nel corso del recente Life Award 2020, evento organizzato dalla DG Environment della Commissione Europea, il progetto PrepAir, di cui Regione Lombardia è partner, ha ricevuto il premio speciale per l'adattamento al Covid-19 (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - MAPPE E GRAFICI - L'EMERGENZA A MILANO E IN LOMBARDIA). PrepAir è stato scelto in virtù del lavoro svolto per investigare l'impatto del lockdown sulla qualità dell'aria nel bacino del Po, (i cui risultati sono stati pubblicati finora in due report), e per aver reso disponibili online i materiali didattici sviluppati dalla specifica azione 'PrepAired!'.

Cattaneo: "Mobilità non è unica né principale causa di peggioramento della qualità dell'aria"

"L'intuizione da parte di Regione Lombardia di studiare gli effetti della qualità dell'aria è stata premiata - ha commentato l'assessore ad Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo - a conferma della qualità del lavoro che svolgiamo ogni giorno. Ci auguriamo che i risultati degli studi che dimostrano come siano complesse le dinamiche che causano l'inquinamento atmosferico - ha affermato Cattaneo - e in particolare nella Pianura Padana, attestano che la mobilità non sia l'unica né la principale causa di peggioramento della qualità dell'aria nel bacino padano. Gli esiti dell'analisi - ha aggiunto - forniscono altresì a tutte le istituzioni coinvolte nuovi elementi per la definizione di politiche sempre più efficaci. Ricordo infatti che durante il lockdown, a fronte di una riduzione della mobilità mediamente del 75% (con punte del 90%), non è corrisposta un'analoga riduzione delle emissioni inquinanti. La media regionale ha visto una riduzione intorno al 40% delle emissioni di ossidi di azoto e del 14% di PM10".

Il progetto

Life PREPAIR è il progetto europeo che si occupa di politiche della qualità dell'aria nel bacino padano, e che ha come partner le Regioni Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e relative ARPA, la Provincia Autonoma di Trento, ARPA Valle d'Aosta, le municipalità di Milano, Torino e Bologna, ART-ER, Fondazione Lombardia Ambiente e l'Agenzia per l'Ambiente della Slovenia.

"Premiata l'attenzione verso la qualità dell'aria ai tempi del Covid"

"Il premio speciale per l'adattamento al Covid-19 è andato al progetto italiano PrepAir per il suo lavoro al tempo della crisi Covid - si legge nelle motivazioni ufficiali del premio -. Life PrepAir ha l'obiettivo di monitorare e migliorare la qualità dell'aria per 23 milioni di persone nella Pianura Padana. Quando è scoppiata la pandemia, il team ha aiutato un altro progetto italiano a studiare il legame tra l'inquinamento atmosferico e la diffusione di Covid-19, nonché l'impatto del blocco sull'inquinamento atmosferico e sui gas serra".

"I risultati dovrebbero aumentare la comprensione delle complesse dinamiche che - dicono ancora le motivazioni ufficiali - causano l'inquinamento nella Pianura Padana. Ciò aiuterà le autorità ad adottare strategie migliori per migliorare la qualità dell'aria nella regione. Il team di LIFE PrepAir ha anche pubblicato il suo materiale didattico 'PrepAired!' ad uso degli insegnanti durante il blocco".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24