Donna scomparsa a Crema, si cerca il corpo nelle rogge

Lombardia

Intanto, i Ris di Parma hanno eseguito un nuovo sopralluogo nell’abitazione della 39enne, di cui non si hanno più notizie dal giorno di Feragosto

Nuovo sopralluogo dei Ris di Parma, questa mattina, nell'abitazione di Sabrina Beccalli, la 39enne di Crema scomparsa il giorno di Ferragosto e, secondo le indagini, uccisa dal 45enne Alessandro Pasini, in cella con l'accusa di omicidio e distruzione di cadavere. Durante il sopralluogo gli inquirenti avrebbero trovato tracce di sangue in un paio di scarpe dell'uomo. Intanto, sono riprese le ricerche del corpo della donna, con i carabinieri del reparto Subacquei di Genova che stanno scandagliando le rogge del quartiere di san Bernardino di Crema, in particolare nella zona di via Montesanto, non lontano dal punto dove è stata trovata l'auto bruciata della 39enne. Il sospetto degli inquirenti è che proprio lì possa essersi incagliato il cadavere. Domenica era stata svuotata una vasca agricola colma di liquami nella quale si pensava, in un primo momento, potesse trovarsi il corpo, ma al suo interno non è stata trovata traccia.

Le indagini

Intanto proseguono le indagini. Lunedì i Ris hanno trovato tracce di sangue sul pianerottolo e nel bagno dell’appartamento in cui si ipotizza sia morta Sabrina Beccalli. Sangue che sarebbe stato lavato. Secondo gli inquirenti, ciò rafforza la pista dell'omicidio, consumatosi forse a seguito di un rifiuto a un'avance sessuale da parte di Pasini, il quale si sarebbe poi disfatto del corpo per cancellare le prove. Il 45enne ha invece affermato davanti al gip di Cremona che la donna è morta a seguito di un’overdose di cocaina ed eroina.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24