Varese, ricoverato in ospedale Umberto Bossi. Il figlio Renzo: "Deve solo fare esami"

Lombardia
©LaPresse

Lo ha raccontato in una storia su Instagram. Una nota dell'ospedale ha precisato che si tratta di un ricovero per "alcuni accertamenti". Secondo quanto appreso dall'ANSA, il Senatur è ricoverato nel reparto di Gastroenterologia dell'ospedale Circolo

Umberto Bossi, fondatore della Lega, è stato ricoverato all'ospedale Circolo di Varese, dove è stato portato ieri sera in ambulanza, ma "sta bene e sta solo facendo alcuni esami". A dirlo è il figlio Renzo, che lo ha spiegato in una storia pubblicata su Instagram, accanto a una foto del padre col sigaro in bocca: "Purtroppo causa regole della Regione per il Covid non posso essere con lui", chiudendo con la frase "always strong", ovvero "sempre forte". Le regole anticontagio, infatti, non permettono l'ingresso dei familiari dei pazienti in ospedale. E quindi il senatur non può avere accanto i figli e la moglie Manuela Marrone, che gli sono stati sempre accanto durante i precedenti ricoveri. Ha chiuso con la frase . La notizia del ricovero del Senatur era stata anticipata dal Gazzettino Padano. Secondo quanto appreso dall'ANSA, Bossi si trova ricoverato nel reparto di Gastroenterologia. Dall'ospedale hanno informato che "le condizioni del paziente non sono gravi".

La nota dell'ospedale Circolo di Varese

Nel comunicato dell'ospedale di Circolo di Varese viene riportato che si tratta di un ricovero per "alcuni accertamenti": in questo caso, una gastroscopia. La nota precisa: "L'arrivo in ambulanza, riferito da alcune testate giornalistiche, non è stato dettato da una particolare situazione di urgenza, ma da una scelta della famiglia considerate le circostanze legate all'emergenza Covid" (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA).

I precedenti ricoveri

Bossi era stato già ricoverato nello stesso ospedale per un lungo periodo nel 2004, quando fu colpito da un ictus che gli procurò una emiparesi, per poi essere di nuovo ricoverato in rianimazione il 14 febbraio del 2019, dopo ave accusato un malore a casa. In quell'occasione venne trasportato con l'elisoccorso e rimase in ospedale fino alle dimissioni il 5 marzo.

Segretario Lega Lombarda: "Umberto sei un leone, riprenditi"

"Umberto sei un leone e sei abituato a lottare con le unghie e con gli artigli e lo farai anche questa volta. Ti aspettiamo presto, riprenditi". Questo è il messaggio che il segretario della Lega Lombarda, Paolo Grimoldi, ha postato sui social. "Un grande in bocca al lupo", ha aggiunto.

Calderoli: "Mai mulà, tegn dur"

Il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli, leghista della prima ora, ha affermato: "Forza Umberto. Mai mulà, tegn dur. E te lo dice un amico che, come sai, purtroppo di ospedali e ricoveri ne ha vissuti tanti negli ultimi anni. Coraggio Umberto. Sei un guerriero". 

Borghi: "Sei un guerriero"

Il deputato del Pd, Enrico Borghi, ha dichiarato: "Umberto, sei un vecchio guerriero. Non mollare, e torna. Perché vogliamo presto ritornare a confrontarci e, se nel caso, a scontrarci dialetticamente con te. Auguri".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24