Garbagnate Milanese, nascondeva armi e droga in cantina: arrestato

Lombardia

Un pregiudicato 62enne è stato sorpreso e ammanettato dai carabinieri dopo che questi ultimi hanno notato “strani movimenti” nella zona di via Mazzolari, nell’ambito di controlli stradali per il rispetto dei decreti sul coronavirus 

Un pregiudicato 62 enne nato a Caltagirone (in provincia di Catania) e residente a Garbagnate Milanese (in provincia di Milano) è stato sorpreso e arrestato dai carabinieri mentre cercava di nascondere droga, armi e munizioni nella cantina della propria abitazione. I militari, come si legge in una nota del comando provinciale milanese, hanno deciso di perquisire l'abitazione del pregiudicato dopo aver notato "strani movimenti" nella zona di via Mazzolari, nell'ambito dei controlli stradali per il rispetto dei decreti sul coronavirus (LA DIRETTAGLI AGGIORNAMENTILA SITUAZIONE IN ITALIA).

La perquisizione

Nel corso dell'operazione, che si è svolta con le cautele dettate dall'emergenza sanitaria, i militari hanno trovato un mazzo di chiavi, con cui hanno aperto una delle numerose cantine dello stabile. All’interno, sono stati trovati 12 grammi di cocaina in un sacchetto di cellophane insieme a diverse sostanze da taglio e due bilancini di precisione. I carabinieri hanno trovato anche diverso materiale per il confezionamento, 300 euro in contanti e una rivoltella “Ruger” calibro 357 magnum, che al termine degli accertamenti è risultata essere stata rubata nel 2010 a Fagnano Olona (in provincia Varese). Sono infine state rinvenute 15 cartucce nascoste in un pacchetto di sigarette.

Milano: I più letti