Maltempo in Lombardia, fiumi sotto osservazione nel Pavese

Lombardia
Immagine di archivio (ANSA)

Sul Ponte della Becca il Po ha raggiunto quota 2,17 metri sopra lo zero idrometrico questo pomeriggio. Cresce anche il Ticino, che supera il metro. Allerta anche per il torrente Staffora. Preoccupazione per possibili frane e smottamenti 

I fiumi in provincia di Pavia, dopo le abbondanti piogge dei giorni scorsi, restano sotto osservazione. Al punto di rilevazione del Ponte della Becca (nella provincia pavese), il Po ha raggiunto 2,25 metri sopra lo zero idrometrico questa mattina, per poi scendere a 2,17 metri intorno alle 14.30. Si è ancora abbastanza lontani dai 3,50 metri, ossia il primo livello di emergenza. Cresce anche il Ticino, che al ponte in barche di Bereguardo (sempre in provincia di Pavia) supera il metro. Per il momento, la situazione resta sotto controllo. Nell’Oltrepò Pavese si guarda con attenzione il torrente Staffora, parzialmente tracimato in una località del Comune di Bagnaria (Pavia).
Preoccupazione, infine, per possibili frane e smottamenti, che nei giorni scorsi hanno già provocato la parziale chiusura di alcune strade. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24