Milano, Ambrogino d'oro: 177 candidati, da Mahmood a Squinzi e Penati

Lombardia
Mahmood a Sanremo (Agenzia Fotogramma)

In lista anche Guenzati, il negozio più antico di Milano (1768). Invece, il Movimento 5 stelle come ogni anno non ha portato nessuna candidatura 

Il termine per presentare le candidature agli Ambrogini d'oro 2019 è scaduto. Si tratta della massima onorificenza del Comune di Milano che viene tradizionalmente consegnata il giorno di Sant'Ambrogio, il 7 dicembre, a coloro che hanno reso lustro alla città.

Le candidature

In totale, sono 177 le candidature arrivate, tra queste 108 sono di persone fisiche di cui 28 donne, quattro delle quali alla memoria, e 80 uomini, 14 alla memoria. Sessantanove le proposte di soggetti collettivi (associazioni, imprese, gruppi). Tra i candidati ci sono lo scrittore vincitore del premio Strega, Antonio Scurati, proposto da Elena Buscemi del Partito democratico. Sempre il Pd, insieme ad Alessandro De Chirico di Forza Italia, ha proposto l'Ambrogino alla memoria per Filippo Penati, l'ex presidente della Provincia ed esponente del Pd morto da poco, mentre Fratelli d'Italia e la Lega hanno proposto sempre per il riconoscimento alla memoria il nome di Giorgio Squinzi, imprenditore ed ex presidente di Confindustria scomparso di recente.

Le altre proposte

Il Pd, con Carlo Monguzzi, propone Richy Gianco e il progetto Alimenta l'amore di Coop Lombardia, mentre Alessandro Giungi ha portato il nome dell'Associazione nazionale Marinai d'Italia - gruppo Milano. Forza Italia propone l'Ambrogino per la star italiana del basket, Danilo Gallinari, per il gruppo musicale Le Vibrazioni, per il vincitore del Festival di Sanremo, Mahmood, candidato da Gianluca Comazzi, così come l'imprenditore del settore immobiliare, Manfredi Catella, Igino Domanin scrittore, saggista e filosofo, lo scrittore Andrea G. Pinketts e Giuseppe Meazza, a cui è dedicato lo stadio della città, per quello alla memoria.

L'Ambrogino d'oro al negozio più antico di Milano

Il capogruppo di Forza Italia, Fabrizio De Pasquale ha proposto la candidatura di Guenzati, il negozio più antico di Milano (1768). Silvia Sardone della Lega candida alla massima onorificenza del Comune il giornalista Mario Giordano, mentre Gabriele Abbiati ha proposto la sguarda del blog milanese dedicato all'Urbanistica e all'architettura, Urban File, oltre al Policlinico di Milano. Il capogruppo della Lega al Comune di Milano, Alessandro Morelli, ha proposto il promoter musicale, Claudio Trotta. Milano Popolare con il consigliere Matteo Forte propone l'Ambrogino per il Pronto intervento di MM che interviene durante le esondazioni del Seveso. Il Movimento 5 stelle come ogni anno non ha portato nessuna candidatura. L'assessore Lorenzo Lipparini ha proposto l'Ambrogino alla memoria alla cofondatrice di Emergency, Teresa Sarti Strada. A metà novembre sarà convocata la Commissione composta dall'Ufficio di Presidenza e dai capigruppo che deciderà a chi assegnare le benemerenze.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24