Sciopero del 27 settembre a Milano, possibile stop dei mezzi Atm: gli orari

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)

La protesta del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio 

La Confederazione Unitaria di Base Trasporti (Cub Trasporti) e l’Organizzazione Sindacale Sol Cobas, hanno indetto uno sciopero dei lavoratori del Gruppo ATM S.p.A per la giornata di oggi. La protesta del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio, fa sapere l’azienda milanese. Al momento la circolazione risulta regolare su tutte le linee. Atm inoltre ha fatto sapere che sono chiusi gli Atm point di Cadorna e Romolo (LA DIRETTA).

Lo sciopero a Milano

Le sigle sindacali protestano “contro la liberalizzazione e la privatizzazione del TPL, contro le gare di appalto e per l’affidamento diretto in house dei servizi di TPL.” Inoltre, la Cub Trasporti sciopera anche “contro la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm”, mentre Sol Cobas per “il mantenimento dei livelli occupazionali e salariali, ovvero per un adeguamento salariale in linea con i livelli europei”, per “un maggiore sviluppo e investimenti nell'ottica di maggiore efficienza e contro l’adeguamento del sistema tariffario”.

La situazione in serata

È iniziata alle 18 la seconda fascia dello sciopero dei mezzi pubblici milanesi proclamato da Cub Trasporti e SOL Cobas. Come fa sapere Atm tramite il proprio account Twitter, la circolazione sulle linee metropolitane prosegue regolarmente, ad eccezione della M1, che dalle 18.45 fa servizio solo tra Duomo e Molino Dorino, mentre è sospesa sul resto della linea. Nulla da segnalare per quanto riguarda le linee M2, M3 e M5. In superficie, invece, ci sono numerose deviazioni e possibili rallentamenti per la seconda manifestazione dei Fridays for Future in centro. I disagi riguardano i tram 1, 2, 4, 9, 10, 12, 14, 33 e i bus: 43, 50, 57, 61, 94.

Disagi in mattinata

Nella prima parte della giornata, si sono registrti disagi per la contemporanea presenza dello sciopero dei trasporti e di due importanti cortei per la difesa del clima. La polizia locale è stata impegnata con tutte le pattuglie disponibili, anche se non si ci sono state criticità straordinarie né sulla strade né alle fermate dei mezzi pubblici oltre alle inevitabili code. Da largo Cairoli a foro Buonaparte, e poi verso via Legnano, piazza Baiamonti, via Volta viale Crispi, piazza XXV aprile, Bastioni di Porta Nuova, piazza Principessa Clotilde, piazza della Repubblica, piazza Cavour, via Manzoni, piazza della Scala, per poi terminare in piazza del Duomo, sono le vie che stamani sono state chiuse e poi riaperte dopo il passaggio dei manifestanti del 'Fridays for Future'. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24