Milano, danneggiamenti alle stazioni della metro: tre nuove denunce

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)

La manomissione dei tornelli e dei distributori di biglietti, avvenuta lo scorso 21 maggio alle fermate di Repubblica, Missori, Garibaldi e Zara, ha causato danni per oltre 70 mila euro 

Gli agenti della Digos hanno eseguito perquisizioni domiciliari e personali nei confronti di tre giovani, ritenuti vicini nell'area anarco-autonoma, secondo gli inquirenti i tre avrebbero preso parte, lo scorso 21 maggio, al danneggiamento di alcune stazioni della metropolitana di Milano, in particolare delle stazioni Repubblica, Missori, Garibaldi e Zara, sulla linea 3.

I danni alla metro

La manomissione dei tornelli e dei distributori di biglietti, anche con schiuma poliuretanica, ha causato danni, quantificati da Atm, per oltre 70 mila euro. L'azione, condotta tra l'altro da appartenenti al movimento "ATM: Autoriduciamo i trasporti metropolitani", sarebbe stata una risposta all'aumento a 2 euro del biglietto per il trasporto pubblico. Le indagini hanno consentito di individuare e indagare otto persone per danneggiamento aggravato in concorso. I tre giovani sono ritenuti gli autori materiali dei danneggiamenti.

Le perquisizioni

Due di loro sono maggiorenni, entrambi occupanti abusivi di un appartamento in zona Ticinese, e uno è un minorenne che risiede in zona San Siro con i genitori. Durante le perquisizioni sono stati ritrovati una serie di indumenti indossati sia durante l'azione, alcuni per coprirsi, sia dopo. Gli agenti hanno sequestrato i telefoni cellulari che verranno analizzati per ricercare ulteriori elementi probatori.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24