Tentato omicidio nella Lomellina: altri tre arresti

Lombardia
Immagine d'archivio (Agenzia Fotogramma)

L’operazione dei carabinieri aveva portato ieri all’arresto di quattro uomini accusati di un tentato omicidio avvenuto a Confienza, piccolo paese della Lomellina 

Altre tre persone sono state arrestate nell’operazione che ieri, mercoledì 6 febbraio, ha portato in carcere quattro uomini accusati di tentato omicidio a Confienza, piccolo paese della Lomellina. A seguito delle indagini e delle perquisizioni dei carabinieri, sono finiti ai domiciliari il padre 61enne e la sorella 35enne di uno degli arrestati, a causa del ritrovamento da parte dei militari di una pistola detenuta illegalmente. Una terza persona è stata arrestata in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio: nella sua abitazione sono stati trovati e sequestrati circa 50 grammi di cocaina e 14 di marijuana.

Il tentato omicidio

Il tentato omicidio risale al 20 settembre scorso, quando i quattro uomini arrestati ieri si sono recati a Confienza nella casa del 49enne, Giuseppe Pedalino, agli arresti domiciliari per reati legati alla droga. Una volta arrivati a casa lo hanno aggredito con delle mazze da baseball. Secondo le ricostruzioni degli investigatori, avrebbero anche cercato di ucciderlo con un colpo di pistola, rinunciando solo grazie all’intervento della madre di uno degli aggressori che li avrebbe convinti a non ucciderlo. La vittima, gravemente ferita, era stata ricoverata in prognosi riservata.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.