In fuga va contromano in A1 tra Lodi e Milano, convalidato l’arresto

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

Alla guida di un furgone rubato aveva percorso ad alta velocità, per lunghi tratti in contromano, prima le strade provinciali e poi l’autostrada. La sua corsa era terminata con un incidente frontale 

Una volta uscito dall’ospedale andrà in carcere. Convalidato l’arresto dell’uomo di 29 anni di Pizzighettone, in provincia di Cremona, che il pomeriggio del 5 dicembre 2018 aveva seminato il panico alla guida di un furgone rubato quella stessa mattina.

La fuga contromano

L'uomo aveva percorso ad alta velocità le strade fra le province di Pavia e Lodi per lunghi tratti in contromano, arrivando anche a forzare un posto di blocco dei carabinieri di Lodi, in prossimità della rotonda del Centro commerciale di Pieve Fissiraga. Poi era entrato sull'autostrada A1 in direzione Bologna in contromano, causando un frontale con un autocarro che trasportava tre operai all'altezza di San Giuliano Milanese in provincia di Milano.

Accusato di tentato omicidio

Al termine della fuga l'uomo era stato arrestato e i reati poi formalizzati e contestati erano stati di tentato omicidio, danneggiamento, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo rimane tuttora piantonato in un ospedale del milanese in seguito alle gravi lesioni riportate dopo l’incidente.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.