Milano, accoltellato in piazza Oberdan: un fermo per tentato omicidio

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

I fatti risalgono al 19 novembre scorso. La polizia ha individuato l’uomo, 33 anni, in un appartamento a Pioltello, dove viveva con la compagna e il suo bambino 

Un dominicano di 33 anni è stato fermato dalla polizia per il tentato omicidio di un ecuadoriano 26enne, ferito con una coltellata alla schiena in piazza Oberdan a Milano, il 19 novembre scorso. Gli agenti della Squadra Mobile lo hanno individuato in un appartamento a Pioltello, nel Milanese, dove viveva con la compagna e il suo bambino. Il fermato, che è in attesa di convalida, ha precedenti per reati contro la persona e abbandono di minore.

Movente 'futile'

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il movente sarebbe 'futile'. I testimoni hanno, infatti, raccontato che il dominicano stava litigando con la fidanzata, con la quale era appena uscito da un locale, quando il 26enne si è intromesso per dividerli. A quel punto, il 33enne lo ha afferrato come in un abbraccio e ha affondato la lama nella schiena, provocandogli una perforazione del polmone, che ha reso necessario il trasferimento d'urgenza in ospedale. Per arrivare al presunto responsabile gli agenti sono partiti dal racconto dei testimoni e da una fotografia su Facebook. Il passo successivo è stato il confronto attraverso il sistema di riconoscimento facciale, che ha consentito di individuarlo. "I due si conoscevano e abbiamo accertato che non si tratta di un episodio legato al mondo delle gang sudamericane", ha detto Vittorio La Torre, a capo della sezione criminalità straniera della Mobile.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.