Due tonnellate di pesce scaduto sequestrate in Lombardia

Lombardia
Immagine d'archivio (Getty Images)
Getty_pesce

La guardia Costiera di Venezia ha sequestrato oltre due tonnellate di prodotti ittici in Lombardia. L’operazione ha riguardato la filiera di Brescia, Bergamo e Val Camonica

La guardia Costiera di Venezia ha sequestrato oltre due tonnellate di prodotti ittici in Lombardia. I motivi dei sequestri, avvenuti in diverse aziende, sono prodotto scaduto, mancata tracciabilità e mancato rispetto delle procedure di controllo Haccp. L’operazione ha riguardato la filiera ittica di Brescia, Bergamo e Val Camonica e nello specifico sono stati controllati due ristoranti e tre grossisti.

Sanzioni per oltre 25mila euro

Complessivamente le sanzioni ammontano a oltre 25mila euro. Quelle di importo più elevato sono 13. In particolare, la maggior parte dei prodotti ittici sequestrati proveniva da un grossista del Bresciano.
L’operazione è stata coordinata dal Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Venezia, in collaborazione con il personale del settore veterinario delle Aziende sanitarie locali. La Direzione Marittima di Venezia comprende sia il Veneto che le province lombarde di Bergamo, Brescia e Mantova.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.