"Hey Hey Hey", nel nuovo video Katy Perry è anche Giovanna D'Arco

3' di lettura

Nella clip girata da Isaac Rentz, la cantante si trasforma prima in Maria Antonietta. Il brano è tratto dall'album uscito nel 2017 "Witness"

Per lanciare il suo nuovo video Katy Perry decide di indossare i panni di Maria Antonietta e Giovanna D'Arco. Per la clip di "Hey Hey Hey", la cantante si è fatta guidare dal regista Isaac Rentz, che l'ha trasformata in una principessa annoiata che riceve l'ispirazione da un libro, trasformandosi in guerriera. Il brano è tratto da "Witness", l'ultimo album che la Perry ha pubblicato a giugno.

Un video in stile Sofia Coppola

Per il video Rentz sembra essersi ispirato alle atmosfere del film "Marie Antoinette" di Sofia Coppola, permettendo a Katy Perry di trasformarsi in una nobildonna dell'epoca, annoiata dalle incombenze di corte, dagli spuntini misurati, dai corsetti e da un orrendo pretendente a cui vorrebbe sfuggire. Mentre si esercita nel camminare dritta tenendo dei libri sulla testa, Katy Perry cade e le finisce sotto gli occhi un libro su Giovanna D'Arco. All'improvviso la cantante veste i panni dell'eroina francese, per cantare i versi del ritornello di "Hey Hey Hey", che spiegano come non sia affatto una persona fragile "come un Fabergé" e che nessuno, in realtà, può spezzarla.

TOMORROW

Un post condiviso da KATY PERRY (@katyperry) in data:

Il 2017 di Katy Perry

Katy Perry ha pubblicato alcuni scatti dal fiabesco set sul suo profilo Instagram. Dopo la fine della prima parte del suo "Witness tour", conclusosi alla Miami American Airlines Arena, la cantante può tracciare un bilancio annuale molto positivo per lei. Oltre all'uscita del nuovo album, ha vinto una causa da 3,3 milioni di dollari contro le suore di un convento che aveva cercato di comprare, ingannata dall'agente immobiliare Dana Hollister. Tuttavia il 2017 rimarrà anche l'anno in cui Katy Perry ha rotto con Orlando Bloom, ha cambiato look e ha perso la possibilità di ottenere il visto cinese, a causa del suo supporto a Taiwan. Nel 2018 però ci sarà un nuovo inizio, grazie alla ripresa del tour dallo Smoothie King Centre di New Orleans, il prossimo 5 gennaio.

Leggi tutto
Prossimo articolo