Usa, Powell (Fed) annuncia rallentamento rialzi dei tassi d'interesse

Economia
©IPA/Fotogramma

Il numero uno della banca centrale americana ha parlato di “progressi significativi” che la Fed ha compiuto “nel rendere la politica (monetaria) sufficientemente restrittiva”

ascolta articolo

Il momento per moderare la velocità dei rialzi dei tassi di interesse potrebbe essere già in dicembre. Lo afferma il presidente della Fed Jerome Powell intervenendo al Brookings Institution. L'inflazione resta troppo alta e la Fed potrebbe dover mantenere una politica monetaria restrittiva per diverso tempo. Il presidente della Fed ha sottolineato che la strada è ancora lunga per fra calare l'inflazione ma "non ci sono dubbi sul fatto che abbiamo fatto sostanziali progressi".

Le strette monetarie saranno discusse a breve

vedi anche

Usa, la Fed alza i tassi di interesse dello 0,75%

“La storia lancia un forte avvertimento sul rischio di allentare la politica monetaria in modo prematuro”, ha spiegato Jerome Powell, facendo notare che “abbiamo un lungo lavoro da fare per ripristinare la stabilità dei prezzi”. Ma il timoniere della Fed non nasconde un certo ottimismo:"Continuo a ritenere che ci sia un sentiero per un atterraggio morbido dell'economia”. Powell ha aggiunto che l’intensità delle strette monetarie della Federal Reserve potrebbe essere moderata già nella prossima riunione del Fomc (il braccio di politica monetaria della banca centrale Usa), in calendario i prossimi 13 e 14 dicembre.

Economia: I più letti