Manovra, ultime modifiche. Accordo su Superbonus: verso stop a tetto Isee per villette

Economia
©Ansa

Dall'abbassamento della soglia per la pensione degli operai edili allo stop alla Tosap per il primo trimestre 2022. Sono diverse le intese che sarebbero state raggiunte tra la maggioranza e il governo al termine di una giornata in cui si sono susseguite riunioni bilaterali al Mef tra i diversi partiti e i rappresentanti dell'esecutivo

Niente tetto dei 25mila euro di Isee per il superbonus 110% sulle ville unifamiliari e bonus mobili innalzato da 5 a 10mila euro. Sono alcune delle modifiche alla manovra sulle quali, secondo quanto si apprende, sarebbe stato raggiunto un accordo tra la maggioranza e il governo al termine di una giornata in cui sono susseguite riunioni bilaterali al Mef tra i diversi gruppi politici e i rappresentanti dell'esecutivo alla ricerca di un equilibrio sulla legge di bilancio.

Le novità sul Superbonus

vedi anche

Superbonus, si va verso la cancellazione del tetto Isee: le ipotesi

Per quanto riguarda il Superbonus, nell’intesa definita con il Mef resterebbe il vincolo del 30% di lavori completati entro il 30 giugno. L’accordo dovrebbe prevedere anche il prolungamento degli incentivi sul fotovoltaico e ci sarebbe anche la proroga dello sconto per i lavori trainati, cioè i lavori aggiuntivi e di accompagnamento, come la sostituzione degli infissi. La misura sarà oggetto di una riformulazione, da parte dei relatori, di emendamenti parlamentari alla manovra e dovrebbe essere presentata in commissione Bilancio del Senato nelle prossime ore. Molti gruppi parlamentari rimangono cauti nel definire chiusa la partita. A rallentare l'intesa nei giorni scorsi è stato il nodo dei costi che riguarda in particolare il 2024: si tratta di 350 milioni di euro che saranno coperti - si apprende - utilizzando i fondi a disposizione del Parlamento per le modifiche alla legge di bilancio.

Bonus mobili da 5mila a 10mila euro

vedi anche

Bonus mobili, ecco come funziona per le lavatrici

Un'altra delle misure su cui maggioranza e governo avrebbero trovato un punto di incontro riguarda il tetto di spesa in base al quale è calcolata la detrazione del 50% per il bonus mobili e elettrodomestici, che sale da 5mila a 10mila euro. Il bonus riguarda mobili o elettrodomestici per l'arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.

Scende soglia contributi Ape social

vedi anche

Pensione anticipata per gli operai edili, le ipotesi

Con un’altra delle modifiche alla legge di bilancio, gli operai edili potrebbero andare in pensione prima: per l'Ape social, la soglia dei contributi potrebbe infatti scendere da 36 a 32 anni e insieme ai 63 anni di età consentirebbe di lasciare il lavoro in modo anticipato. "Così come avevo auspicato e come proposto dalla Commissione lavori gravosi del Ministero del lavoro, si è raggiunta l'intesa per l'anticipo pensionistico dei lavoratori edili e ceramisti. Giusto riconoscere a chi lavora nei cantieri un trattamento pensionistico differenziato", ha scritto su Facebook il ministro del Lavoro Andrea Orlando.

Nuovi fondi per bonus psicologo

vedi anche

Manovra, le ipotesi sul bonus psicologo

Dovrebbe essere inoltre rifinanziato il 'bonus' per gli psicologi che, in particolare nelle scuole, aiutano i ragazzi a fronteggiare i disagi che si sono moltiplicati a causa del Covid. La misura riguarda non solo gli istituti scolastici ma anche i servizi territoriali. Le risorse oscillano tra i 10 e i 20 milioni.

Possibile stop Tosap primo trimestre 2022

Un'altra novità potrebbe riguardare lo stop alla Tosap per li primo trimestre 2022. La tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche è stata congelata per consentire a bar e ristoranti, durante l’emergenza Covid, di utilizzare gli spazi all'aperto senza dover pagare il tributo.

Economia: I più letti