Foresio (Alibaba): "L'e-commerce in Cina vale 3 volte quello Usa. E crescerà ancora"

Economia

Durante il "Single's Day", l'atteso festival dello shopping fondato da Alibaba, il gigante cinese ha riportato vendite da record, per un valore di 84,5 miliardi di dollari. Quale futuro per il settore degli acquisti online in Cina? Lo spiega a Sky TG24 Business Rodrigo Cipriani Foresio, General Manager per il sud Europa di Alibaba. IL VIDEO

"Il mercato dell'e-commerce in Cina vale 1.900 miliardi di dollari. Una cifra enorme, pari a tre volte il valore del settore negli Stati Uniti. Ed è un numero destinato a crescere: la classe media di oggi, in Cina, conta 500 milioni di persone, ma le stime dicono che nei prossimi due-tre anni si arriverà a 700 milioni. E la classe media si avvicina all'e-commerce". Così Rodrigo Cipriani Foresio, General Manager per il sud Europa di Alibaba, a Sky TG24 Business

 

Le vendite record registrate durante il festival dello shopping (84,5 miliardi di dollari) scontano però un tasso di crescita pari all'8,5%. Il più basso mai registrato dalla nascita dell'evento, nel 2009. Pesa la carenza di materie prime, la crisi dell'energia e i colli di bottiglia nella catena di approvvigionamento globale. Alibaba ha reagito realizzando un hub di smistamento a Liegi, in Belgio, che gli consentirà di incrementare i suoi profitti in Europa, aprendo una potenziale sfida con Amazon. Foresio, però, specifica che "il business di Alibaba è focalizzato principalmente sulla crescente domanda interna dei propri consumatori. Siamo più una società di import che una rivolta all'export. Siamo fiduciosi che il governo cinese continui a supportare l'importazione di merci da tutto il mondo".

Grane con Pechino

Eppure, i rapporti tra Pechino e il colosso non sono dei più rosei. A novembre 2020, il governo cinese ha impedito la quotazione a Shangai e Hong Kong di Ant Group, il comparto di Alibaba specializzato nei pagamenti digitali. Di lì a poco, ad aprile, è arrivata una multa di 2,8 miliardi di dollari per abuso di posizione dominante. Nello specifico, l'accusa mossa al gigante è di aver "invitato" i commercianti a sfruttare solo la sua piattaforma per le vendite online, limitando la concorrenza. Più recenti sono invece le indiscrezioni secondo cui la Cina sarebbe decisa a smembrare Alipay, l'app  che offre prestiti e che vanta più di un miliardo di utenti, dalla casa madre Alibaba.  Il titolo, in tutta risposta, ha dimezzato il suo valore in borsa nel corso di un anno.

 

Sul tema, Foresio ha affermato a Sky TG24 Business come "per noi la competizione è sempre stata importante e stimolante. Rispettiamo sempre le decisioni del governo di Pechino".

FULL FRAMES ITA 2
FULL FRAMES ITA 2

Nella puntata del 17 novembre di Sky TG24 Business, spazio anche al nodo dell'inflazione e al rinnovo di Jerome Powell alla Federal Reserve, con Vincenzo Longo, Premium Client Manager di IG.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24