Spread Italia, l’andamento del differenziale Btp-Bund in tempo reale oggi 6 gennaio

Economia

Lunedì 6 gennaio il differenziale ha aperto a 163 punti base, stabile rispetto alla chiusura di venerdì 3 gennaio, e poi ha chiuso a 162. Giornata negativa per le Borse europee: alla fine, a Milano il Ftse Mib ha lasciato sul terreno lo 0,51% a 23.581 punti

Chiusura stabile per lo spread tra Btp e Bund (COS'È): oggi, lunedì 6 gennaio, ha terminato a 162 punti base. All'avvio aveva segnato 163 punti, sullo stesso livello della chiusura di venerdì 3 gennaio, con il rendimento del titolo decennale italiano pari all'1,32% (L'ANDAMENTO IN TEMPO REALE DELLO SPREAD). Le tensioni geopolitiche in Medio Oriente continuano a tenere sotto pressione le Borse: le Piazze del Vecchio Continente hanno chiuso tutte in calo. Milano, dopo l'avvia in negativo (il primo indice Ftse Mib ha segnato una perdita dello 0,55%), ha chiuso ancora in rosso: il Ftse Mib ha lasciato sul terreno lo 0,51% a 23.581 punti. In calo anche Londra (che ha lasciato lo 0,6%), Francoforte (lo 0,7%) e Parigi (lo 0,5%).

L'andamento del 3 gennaio

Il 3 gennaio, lo spread ha concluso a 163 punti base, con il rendimento del titolo decennale del Tesoro all'1,34%. All'avvio il differenziale aveva segnato 161 punti base, contro i 164 della chiusura di giovedì 2. Piazza Affari ha chiuso in calo ma senza scossoni. La seduta è stata condizionata, come su tutte le altre piazze, dalle tensioni Usa-Iran, dopo l'attacco americano a Baghdad nel quale è stato ucciso il generale iraniano Qassem Soleimani (VOLANO PETROLIO E ORO). Il Ftse Mib ha perso lo 0,56% a 23.702 punti (L'ANDAMENTO IN TEMPO REALE DELLA BORSA DI MILANO). 

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.