Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Fca, inizia l'era Manley. Elkann: "Scelta condivisa con Marchionne"

Mike Manley è stato nominato lo scorso 21 luglio (Ansa)
3' di lettura

Il manager inglese, 54 anni, è ufficialmente al timone di Fiat Chrysler e a fine mese presenterà la squadra di dirigenti. Il presidente del gruppo assicura: continuerà il suo lavoro "esattamente con la stessa linea dell'ex ad e con il supporto e l'appoggio del cda"

Da venerdì 7 settembre Mike Manley è ufficialmente al timone di Fiat Chrysler. Entro fine mese – secondo quanto annunciato dal presidente John Elkann – il nuovo Ad presenterà la squadra di dirigenti del dopo-Marchionne.

Il ricordo di Sergio Marchionne

L'annuncio arriva da Amsterdam, dove nella sede di uno studio legale cittadino si è tenuta l'assemblea che ha ratificato il nuovo assetto di vertice del Lingotto, deciso il 21 luglio scorso visto l'aggravarsi delle condizioni di salute di Sergio Marchionne. Nella stessa sede, l'assemblea della Ferrari ha confermato l'Ad Louis Camilleri. Ad aprire i due appuntamenti, il minuto di silenzio in memoria di Marchionne, scomparso lo scorso 25 luglio e per 14 anni alla guida di Fca.

Quasi un plebiscito per Manley

Sia Manley sia Camilleri erano assenti. Il nuovo manager inglese – secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa – ha ricevuto l'approvazione del 99,58% dell'assemblea (alla presenza del 71,52% del capitale Fca); il nuovo numero uno di Ferrari, maltese di origini egiziane a capo della Philip Morris, del 98,03% (78,11% i presenti). La nomina del nuovo amministratore delegato di Fca – è avvenuta "nell'ambito di un processo già iniziato – ha spiegato Elkann – poiché Marchionne aveva detto di voler lasciare nel 2019".

La successione in casa Ferrari

Più "drammatica" – sempre citando il presidente Fca, che ha assunto anche la presidenza di Ferrari – la successione a Maranello, che Marchionne (sia presidente che Ad, ndr) avrebbe dovuto lasciare invece soltanto nel 2021. "Siamo grati a Camilleri per aver dato la sua disponibilità”, ha aggiunto, sottolineando che "garantirà la corretta leadership". "La squadra (con Maurizio Arrivabene come responsabile dell'attività sportiva) - ha concluso - è compatta e determinata a costruire un futuro all'altezza del suo glorioso passato". Per Camilleri il primo appuntamento sarà il Capital Day del 18 settembre, in cui la Ferrari svelerà le proprie strategie.

La squadra Fca a fine settembre

Manley invece "annuncerà a fine settembre la sua organizzazione – ha proseguito Elkann –, ci ha lavorato con il suo team nelle ultime settimane". Prima di affrontare le sfide future del gruppo, sono due le nomine pesanti sul piatto: quella del sostituto di Alfredo Altavilla come capo dell'area europea di Fca, e quella del nuovo responsabile dei brand Jeep e Ram. Secondo quanto garantito sempre da Elkann, il manager inglese continuerà il lavoro "esattamente con la stessa linea di Sergio Marchionne, con il supporto e l'appoggio del Cda", con l'obiettivo di fare di Fca una società sempre più forte e indipendente". Positiva, nella prima fase delle contrattazioni in piazza Affari, la reazione dei mercati, con un moderato rialzo per i titoli Fca (+0,33%) e uno più marcato per quelli Ferrari (+0,92%).  

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"