Usa, Ferrero acquisisce per 2,8 miliardi di dollari gli snack Nestlé

3' di lettura

L'accordo definitivo è stato annunciato dal gruppo di Alba, che rileverà oltre 20 storici marchi dalla multinazionale svizzera. Compresi nella transazione anche tre stabilimenti dell'Illinois e gli uffici in California e New Jersey

Il Gruppo Ferrero acquisirà la quota di Nestlé nel mercato dolciario statunitense. Lo ha annunciato lo stesso gruppo italiano, precisando che l'accordo definitivo è stato raggiunto per una cifra di 2,8 miliardi di dollari in contanti.

Acquisiti oltre 20 marchi storici

Il super affare del colosso italiano permetterà all'azienda fondata da Pietro Ferrero di rilevare l'attività di Nestlè che, solamente nel 2016, ha generato un fatturato di circa 900 milioni di dollari. Secondo le line dell'accordo, Ferrero acquisirà di fatto oltre 20 storici brand statunitensi, tra cui marchi di cioccolato come Butterfinger, BabyRuth, 100Grand, Raisinets e Wonka. A questi si aggiungerà il diritto esclusivo sul marchio Crunch negli Stati Uniti per l'imballaggio dei prodotti e per determinate altre categorie, così come i brand di caramelle SweeTarts, LaffyTaffy e Nerds. Con questa operazione Ferrero, spiega una nota del gruppo, diventerà la terza più grande azienda dolciaria nel mercato statunitense. Negli Usa, la società dove è meglio conosciuta per i Tic Tac, le praline Ferrero Rocher, Nutella, nonché i marchi di cioccolato Fannie May e Harry London e per Ferrara Candy Company, acquisita recentemente da una società affiliata.

Nuovi stabilimenti in Usa

A livello produttivo, a Ferrero spetteranno gli stabilimenti statunitensi di Nestlé a Bloomington, Franklin Park e Itasca, in Illinois, continuando ad operare attraverso gli uffici di Glendale, in California, e le altre sedi proprie in Illinois e in New Jersey. L'operazione è stata accolta con entusiasmo da Giovanni Ferrero, presidente esecutivo del gruppo, che ha dichiarato: "Siamo felici di aver acquisito il business dolciario di Nestlé negli Stati Uniti d'America, che porta con sé un portafoglio eccezionale di marchi iconici ricchi di storia e di grande riconoscibilità. Questo, combinato con l'attuale offerta Ferrero sul mercato americano, garantirà una gamma sostanzialmente più ampia, un'offerta più vasta di prodotti di alta qualità per i consumatori di snack al cioccolato, caramelle, dolciumi e prodotti stagionali da ricorrenza".

Le attività di Ferrero negli Usa

L'azienda Ferrero è presente negli Stati Uniti dal 1969 con le caramelle Tic Tac, che sono diventate un'icona nel mercato delle mentine. Il secondo prodotto della casa d'Alba a entrare nel mercato statunitense sono state le praline Ferrero Rocher, seguite dalla Nutella. Di recente Ferrero ha acquisito la società di cioccolato statunitense Fannie May Confections Brands, che attraverso i suoi marchi Fannie May e Harry London vende barrette di cioccolato, praline e altri snack, ma anche é Ferrara Candy Company, leader nelle caramelle gommose e prodotti stagionali da ricorrenza.

Leggi tutto
Prossimo articolo