Milano, corteo contro la chiusura del centro per l'accoglienza di via Corelli. FOTO

Da piazza Piola è partita la manifestazione dei centri sociali, della Rete degli studenti e dell'Arci Lombardia contro la decisione di Salvini di trasformare la struttura per richiedenti asilo in un centro per rimpatri. Almeno 3mila i partecipanti
  • ©Fotogramma
    Proteste a Milano contro la decisione del ministero dell'Interno di chiudere il centro di accoglienza per i richiedenti asilo di via Corelli, il Cas, che verrà trasformato in un Centro per il rimpatrio - Lo speciale migranti
  • ©Fotogramma
    Da luogo di detenzione amministrativa degli stranieri senza permesso di soggiorno, la struttura di via Corelli nel 2013 è diventata un centro per l'integrazione - A Milano la mezza maratona nei luoghi simbolo della città
  • ©Fotogramma
    Tra gli slogan apparsi sugli striscioni e gridati dai vari gruppi: "Mai più lager" e "Fermare Salvini" - Lo speciale migranti
  • ©Fotogramma
    Il corteo è partito da piazza Piola ed è arrivato proprio in via Corelli. Alla manifestazione si stima che abbiano partecipato almeno 3mila persone. La protesta è stata organizzata dalla rete di 'Mai più lager-No ai Cpr', da vari collettivi politici di sinistra e anarchici, da sindacati di base, da centri sociali e da molte associazioni che si occupano di assistenza ai migranti - Migranti, 69 profughi siriani arrivati a Fiumicino
  • ©Fotogramma
    Insieme agli studenti e ai cittadini hanno sfilato anche molti richiedenti asilo con al collo cartelli che riportavano lo slogan: "Mai più lager, no ai Cpr, né a Milano, né altrove" - La corsa contro la violenza sulle donne
  • VEDI ANCHE

    Addio a Gualtiero Marchesi, i funerali a Milano. FOTO

    Sfoglia la gallery >

    Oppure

    VAI ALLA SEZIONE FOTO

SCELTI PER TE