Fs, al via la stagione invernale con viaggi più integrati

Cronaca
©Ansa

Saranno più di 9mila i collegamenti al giorno in treno e circa 23mila le corse in bus tra l’Italia e l’Europa previste a partire dall'inizio della stagione invernale, in calendario da domenica 11 dicembre

ascolta articolo

Oltre 9mila collegamenti al giorno in treno e circa 23mila corse in bus tra l’Italia e l’Europa. Il Polo Passeggeri del Gruppo FS composto da Trenitalia, Busitalia e Ferrovie del Sud Est, darà il via, a partire da domenica 11 dicembre, alla nuova offerta invernale, con l'obiettivo di sviluppare una mobilità sempre più integrata e sostenibile. "Con Trenitalia Winter Experience 2022 si rafforza ulteriormente il ruolo del Polo Passeggeri del Gruppo FS: attore unico capace di garantire la libertà di viaggiare ovunque con collegamenti sempre più capillari e capaci di adattarsi alle necessità del territorio", ha spiegato l'ad di Trenitalia, Luigi Corradi, presentando il programma.

Oltre 6.700 collegamenti in treno e 13.600 corse in bus

approfondimento

Trenitalia sbarca in Spagna: arriva il Frecciarossa Madrid-Valencia

Complessivamente in Italia Frecce, Intercity, Eurocity, Euronight e Il Regionale garantiranno oltre 6.700 collegamenti in treno, ai quali si vanno a sommare più di 13.600 corse in bus. In Europa saranno, invece, più di 2.400 i collegamenti complessivi al giorno in treno e 9.000 le corse bus in Spagna, Francia, Regno Unito, Germania, Olanda e Grecia. Per quanto concerne poi l'alta velocità, sulla rete ferroviaria nazionale correranno 250 Frecce al giorno, con più collegamenti tra Roma e Milano: sono ben 88 quelli giornalieri previsti. Incrementati anche i collegamenti verso il Sud oltre alle soluzioni dirette e integrate treno più bus per raggiungere porti e aeroporti in tutta Italia, grazie agli oltre 140 servizi disponibili del Regionale.

L’offerta sul territorio nazionale

Oltre seimila treni regionali supporteranno i servizi in regioni quali Piemonte, Trentino Alto-Adige e Friuli-Venezia Giulia, Marche, Lazio e Abruzzo, Campania e Puglia, rendendo anche più agevole raggiungere i mercatini di Natale. Durante il mese di dicembre, in quest’ottica, due nuove tratte collegheranno le città di Milano, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma e Napoli a Oulx e Bardonecchia, in provincia di Torino. Proprio la località montana piemontese sarà tappa della tratta Milano-Parigi e dell’Intercity Torino-Genova. La linea denominata “FrecciaLink”, poi, permetterà di raggiungere Cortina, la Val Gardena, la Val di Fassa, la Val di Fiemme e Madonna di Campiglio, anche partendo dal Sud Italia. Per chi desidera visitare i mercatini di Natale, saranno raggiungibili quelli di Marché Vert Noël, Govone, Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico, Levico, Cortina d’Ampezzo, Arezzo e Vetralla. Ma anche i mercatini in Puglia tra cui quelli di Bari, Alberobello, Locorotondo, Taranto, Mesagne, Ostuni, Lecce e Gallipoli. E con “PromoSvizzera”, si potranno visitare anche quelli in Svizzera. L’alta velocità verso mete del Sud, come la Calabria, sono confermate a partire da Milano, Torino, Venezia e Roma, con 8 mila posti giornalieri. E durante le festività salgono a due i viaggi notturni Milano-Reggio Calabria. Il servizio di alta velocità di Fs resta a disposizione anche per raggiungere l’aeroporto di Fiumicino da e per Napoli, Firenze, Bologna, Padova o Venezia, E sempre con “FrecciaLink” sarà possibile visitare le città d’arte partendo da e per Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma e Napoli.

Le soluzioni per l’estero

Considerando mete fuori dal nostro Paese, resta sempre utile la tratta Milano-Parigi, già inaugurato da un anno a questa parte, mentre da poco è partito il progetto di alta velocità in Spagna, con il viaggio del Frecciarossa 1000. Tra Italia e Svizzera confermati 40 Eurocity, per raggiungere città come Ginevra, Basilea, Zurigo e Lucerna ma anche Francoforte in Germania.

Cronaca: i più letti