Omicidio di Mattia Caruso ad Abano Terme, fermata la fidanzata

Cronaca

Valentina Boscaro, fidanzata di Caruso, è crollata nell’interrogatorio davanti al pm in caserma: "Abbiamo bisticciato, era un violento. L'ho colpito con il suo coltellino a serramanico". Poi ha avuto la freddezza di infilarlo nella tasca del compagno

 

ascolta articolo

E' stata fermata dai Carabinieri con l'accusa di omicidio Valentina Boscaro, fidanzata di Mattia Caruso, il 30enne di Albignasego (Padova) accoltellato a morte nella notte tra domenica e lunedì all'esterno di un locale. La sera di domenica 25 settembre Caruso era ai Laghi di Sant'Antonio con la fidanzata. E' stata proprio la ricostruzione del fatto raccontata dalla giovane a non convincere gli investigatori. L'omicidio sarebbe avvenuto nel corso di una lite. La donna avrebbe alla fine ammesso davanti al pm, nell'interrogatorio in caserma, di averlo ucciso con un coltello a serramanico.

Il racconto della ragazza

approfondimento

Omicidio ad Abano Terme, il 31enne Mattia Caruso accoltellato al cuore

Valentina Boscaro sarebbe crollata di fronte alle domande incalzanti del magistrato. Avrebbe ammesso la lite furiosa e la coltellata inferta con un'arma bianca a serramanico di proprietà della vittima. Avrebbe anche riferito di aver riposto l'arma del delitto in tasca del fidanzato mentre lui era ormai incosciente a causa del trauma riportato. Ancora tutto da chiarire il movente dell'omicidio, ma è chiaro che tra i due fidanzati potrebbe essere scoppiata una furibonda lite e la donna potrebbe aver perso la testa fino ad infierire nei confronti del suo fidanzato.

Cronaca: i più letti