Controlli dei Nas nelle case di riposo a Ferragosto: "Blatte e operatori ubriachi"

Cronaca
©Ansa

I militari hanno condotto un'operazione su larga scala ispezionando 351 strutture di ricezione e accoglienza su tutto il territorio nazionale. Nel corso degli accertamenti, sono state individuate 70 irregolarità e comminate 127 sanzioni per un totale di oltre 40 mila euro. Tra le infrazioni più frequenti, anche ambienti troppi ristretti e personale mancante o poco qualificato

 

ascolta articolo

Negli ultimi giorni i Carabinieri dei Nas hanno ispezionato, sull’intero territorio nazionale, 351 strutture socio-sanitarie e ricettive per anziani e disabili individuandone 70 irregolari e contestando 127 sanzioni penali e amministrative per un totale di oltre 40 mila euro. Tra le violazioni più rilevanti, un anziano ferito da un’assistente che si trovava sotto l’effetto dell’alcool e una cucina infestata da blatte. 

L’operazione

La campagna, che ha coinvolto residenze assistenziali assistite (Rsa), case di riposo, comunità alloggio e case famiglia, è stata pianificata per verificare il rispetto dei livelli di assistenza e di cura in un periodo caratterizzato da un aumento della domanda di ospitalità contrapposta a una riduzione degli operatori dovuta alla fruizione di ferie e riposi lavorativi. 

Le violazioni

approfondimento

Anziana disidratata in casa di riposo: tre denunce nel Torinese

Tra le violazioni più ricorrenti sono state rilevate carenze strutturali e o rganizzative delle strutture, come la presenza di un numero superiore di anziani rispetto alla capienza massima autorizzata, ma anche la loro collocazione in ambienti eccessivamente ristretti oltre a una carenza di assistenza dovute a personale mancante o non qualificato. Presso 12 strutture è invece stata riscontrata la totale assenza di estintori ed altri sistemi di prevenzione antincendio.   

Abuso di alcol e blatte

approfondimento

Anziani, una visita virtuale al museo contro la solitudine: i benefici

In un caso particolare, il Nas di Udine ha deferito un’operatrice socioassistenziale dopo che la donna, alterata per l’abuso di alcol, è caduta addosso a un 91enne causandogli diverse lesioni. Ma a finire nel mirino dei Nas sono state anche le modalità di preparazione dei pasti: eclatante, in questo senso, il caso di due Rsa in provincia di Pavia nelle cui cucine sono stati trovati animali infestanti e blatte. 

Cronaca: i più letti