1 Maggio, a Trieste scontri al corteo con No Green pass

Cronaca

Sindacati presi di mira e criticati per non aver difeso i lavoratori sulle decisioni adottate dal Governo durante la pandemia

ascolta articolo

Corteo del Primo Maggio a Trieste con scontri tra sindacalisti e No Green pass e anche tra questi ultimi e le forze dell'ordine. Le prime tensioni si sono verificate subito alla partenza del corteo nel rione di San Giacomo dove erano confluite oltre tremila persone con i sindacati presi subito di mira da un gruppo di No Green pass, criticati per non aver difeso i lavoratori sulle decisioni adottate dal Governo. I No vax hanno quindi tentato di impedire che il corteo avanzasse e si sono verificati i primi contatti.

Intervenuti polizia e carabinieri

approfondimento

Primo Maggio, il Concertone in piazza San Giovanni a Roma. FOTO

 

Soltanto l'intervento di polizia e carabinieri ha evitato che la situazione degenerasse tenendo separati i due gruppi. Ma quando i No Green pass hanno tentato di raggiungere di nuovo i manifestanti si sono verificati altri scontri con le forze dell'ordine. Il corteo è quindi sfilato in centro senza problemi. Ma non era finita: una volta in piazza Unità d'Italia con gli interventi dal palco, i due gruppi sono di nuovo venuti a contatto e ci sono stati alcuni scontri. I sindacati hanno poi creato un cordone intorno al palco per impedire ai No Green pass di venire nei pressi. E' stata infine la pioggia a disperdere i partecipanti mentre Carabinieri e Polizia erano impegnati a ristabilire l'ordine. 

Cronaca: i più letti