Foggia, reddito di cittadinanza a detenuti e familiari: denunciati 30 'furbetti'

Cronaca

L'indagine è stata condotta dalla guardia di finanza di San Severo. L'importo complessivo delle somme indebitamente ricevute, e di cui si è proposto il recupero, ammonterebbe a circa 200mila euro

Erano detenuti o familiari di persone in carcere, ma percepivano - indebitamente - il reddito di cittadinanza. Trenta persone sono state scoperte e denunciate dalla guardia di finanza di Foggia: dal beneficio, infatti, sono esclusi coloro che sono sottoposti a misure cautelari personali. I responsabili sono anche stati segnalati all'Inps per la revoca e il recupero delle somme ricevute.

Circa 200mila euro da restituire

leggi anche

Palermo, obbligo dimora ma percepiva reddito cittadinanza: denunciato

I detenuti coinvolti nell'indagine sono in carcere per associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, tentato omicidio, rapina, evasione. L'importo complessivo delle somme indebitamente ricevute, e di cui si è proposto il recupero, ammonterebbe a circa 200mila euro.

L'indagine

leggi anche

Catania, usuraio percepiva reddito di cittadinanza: arrestato

I finanzieri di San Severo (Foggia) hanno verificato la posizione di 169 detenuti, scoprendo che 30 di loro avevano percepito indebitamente il reddito di cittadinanza. In particolare, tre avevano presentato direttamente la domanda per ottenere il beneficio mentre erano in stato di detenzione carceraria; altri 12 non avevano comunicato l'intervenuta carcerazione. Inoltre, sei familiari di detenuti avevano mantenuto il beneficio senza le riduzioni previste dalla normativa, poiché non avevano dichiarato, nella domanda, la condizioni detentiva del loro congiunto. Altri 8 familiari non hanno comunicato l'intervenuta carcerazione del familiare, continuando a percepire indebitamente il sussidio in forma piena. Infine, una posizione ha riguardato l'allontanamento dalla casa familiare, su ordine dell’autorità giudiziaria, di un componente di un nucleo familiare destinatario del sussidio.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.