Dal 1° ottobre Alitalia non volerà più da Malpensa

Cronaca

Lo si apprende da ambienti aeroportuali. Gli ultimi due voli della compagnia, che collegano lo scalo in provincia di Varese a Roma Fiumicino, saranno cancellati e, al momento, non risultano altri voli Alitalia su Malpensa. Il collegamento tra i due aeroporti italiani era prevalentemente utilizzato come "navetta" per i passeggeri provenienti da New York e Tokyo, due tratte intercontinentali servite da Alitalia ma sospese con il lockdown

Alitalia non volerà più da Malpensa dal prossimo 1° ottobre. Lo si apprende da ambienti aeroportuali. Gli ultimi due voli della compagnia, che collegano lo scalo della provincia di Varese a Roma Fiumicino, saranno cancellati e, al momento, non risultano altri voli Alitalia su Malpensa. È la prima volta dall'inaugurazione dello scalo della brughiera nel 1948 che la compagnia aerea nazionale resterebbe senza voli su Malpensa (L'ALITALIA DEL FUTURO: L'APPROFONDIMENTO). I motivi di questa scelta sarebbero da ricercare nella mancata ripresa del traffico aereo intercontinentale dovuta alla pandemia di coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Il collegamento tra Malpensa e Fiumicino era infatti prevalentemente utilizzato come "navetta" per i passeggeri provenienti da New York e Tokyo, due tratte servite da Alitalia ma sospese con il lockdown.

Il precedente

approfondimento

Dalla Rete Unica ad Alitalia, corsa a ostacoli dei dossier economici

Alitalia già a gennaio 2017 aveva soppresso la "navetta" Malpensa-Fiumicino, per poi fare dietrofront ad aprile 2018, ripristinando quattro collegamenti giornalieri (dimezzati con la crisi per il Covid) che consentivano di decollare da Milano alle 6.45 e ripartire dalla Capitale con l'ultimo volo delle 21.40.

Cronaca: i più letti