Scuola, l’appello dei presidi: “Servono 20mila aule in spazi alternativi”

Cronaca

Stando all'ultima stima effettuata, l'Associazione nazionale presidi avverte: sono 400mila gli studenti che avranno bisogno di luoghi diversi dalle classi per studiare, dopo la pandemia da Covid-19. Ma oltre il 50% degli spazi non è ancora stato trovato

Sono circa 20mila le aule che dovranno essere allestite in spazi alternativi agli istituti in vista dell'inizio del prossimo anno scolastico, dopo la pandemia da Coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA). Ma, per oltre il 50%, non sono ancora stati trovati gli spazi. Le criticità sono a macchia di leopardo, ma si registrano più problemi nelle grandi città come Roma. A riferirlo è l'Associazione nazionale presidi secondo l'ultima stima effettuata (TUTTE LE NEWS SULLA SCUOLA - BONUS MERITO DOCENTI: COS'È  E COME FUNZIONA).

Sono 400mila gli alunni che dovranno frequentare spazi alternativi

approfondimento

In Italia ci sono oltre 39mila scuole, ma 2 su 3 hanno più di 40 anni

Secondo i dati, il numero di coloro che dovranno fare lezioni in luoghi alternativi alla propria scuola, sarebbe aggiornato a 400mila alunni, circa il 5% del totale. "Compatibilmente con le risorse disponibili, prevediamo presto la pubblicazione di avvisi pubblici in diversi comuni, per il reperimento di spazi alternativi dove poter allestire le aule per ospitare le classi che dovranno fare lezioni nei luoghi alternativi al proprio istituto”, dice Cristina Giachi, responsabile Scuola dell'Associazione nazionale comuni italiani (Anci), intervenuta in merito alle apposite risorse per gli Enti locali sull'affitto degli spazi aggiuntivi, previste nel decreto legge di agosto.

Dai musei ai cinema: i luoghi che potrebbero ospitare gli studenti

"Gli avvisi pubblici, in quanto tali, saranno aperti a tutti - ha aggiunto Giachi -. Laddove sarà necessario, oltre a musei, cinema e centri congressi, potrebbero partecipare anche hotel, Bed & Breakfast e perfino appartamenti singoli, purché le strutture rispettino i requisiti di capienza e sicurezza".

Cronaca: i più letti