Fase 2, ecco il modulo di autocertificazione per gli spostamenti tra le regioni

Cronaca

Scaricabile dal sito del Viminale, il nuovo modello serve a chi deve spostarsi fuori regione per comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza, situazione di necessità o motivi di salute. Sarà possibile usare ancora quello vecchio, barrando le parti non più attuali

Il nuovo modulo di autocertificazione per spostarsi tra diverse regioni si può scaricare da questo link sul sito del Viminale. Da oggi 18 maggio, infatti, è consentito il libero spostamento solo all’interno della propria regione, mentre per spostarsi altrove è ancora necessario avere una valida motivazione da inserire nel modulo. È comunque possibile utilizzare il vecchio modello, barrando le voci non più attuali. La nuova autodichiarazione, in ogni caso, può essere eventualmente compilata al momento del controllo in presenza delle autorità.  (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE - VENETO-FRIULI-ER, SPOSTAMENTI TRA ALCUNE PROVINCE). 

Le motivazioni che consentono lo spostamento

approfondimento

Fase 2: aperti bar, negozi e chiese con nuove regole. FOTO

Nel nuovo modello per gli spostamenti tra regioni, il cittadino dichiara di non essere sottoposto a quarantena, deve indicare punto di partenza e destinazione dello spostamento, confermare di essere a conoscenza delle limitazioni vigenti su tutto il territorio nazionale e di quelle disposte dalle Regioni interessate dallo spostamento. E soprattutto deve indicare una delle quattro motivazioni che determinano la legittimità dello spostamento: comprovate esigenze lavorative; assoluta urgenza; situazione di necessità; motivi di salute.

Cronaca: i più letti