Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Maltempo, bufere e nubifragi al Centro-Nord. Anziano trovato morto ad Arezzo

I titoli di Sky TG24 delle ore 18 del 28/07

7' di lettura

A Fiumicino una donna è deceduta dopo che una tromba d’aria ha sbalzato via la sua auto. A Roma allagate stazioni metro A Repubblica e Cipro. Disperso un uomo in barca al largo di Terracina. Evacuazioni nell’Aretino. Allerta meteo e incendi in Sardegna. AGGIORNAMENTI

Arriva anche al Centro il maltempo che aveva già colpito il Nord Italia, dopo l’ondata di caldo dei giorni scorsi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTIA Roma una donna, di 26 anni, è morta dopo che una tromba d’aria ha sbalzato via l’auto in cui viaggiava nella zona di Focene, nel comune di Fiumicino. Nella Capitale, inoltre, i vigili del fuoco sono stati impegnati duramente dopo che sono segnalati allagamenti in varie zone di periferia. Allagate anche le stazioni della linea A della metropolitana Repubblica e Cipro. Al largo della costa di Terracina, un uomo in barca risulta disperso. Disagi anche in provincia di Arezzo dove ci sono state alcune evacuazioni e un anziano di 72 anni, che risultava disperso da ieri, è stato trovato morto vicino al campo sportivo di Olmo. Ieri in Alto Adige un'atleta norvegese è morta dopo essere stata colpita da un fulmine. Per oggi, domenica 28 luglio, la Protezione Civile ha diramato un'allerta arancione per Lombardia, Veneto, Liguria e Lazio e una gialla per altre 14 regioni. (CROLLATO IL TETTO DEL DUOMO A VERONA - ALLAGAMENTI NELL'ARETINOLE PREVISIONI- IL METEO DI OGGI)

La tromba d’aria a Roma

La tromba d’aria si è abbattuta su Roma poco prima delle 3 e ha causato danni ad abitazioni, a un distributore di carburante, semi distrutto, e ad altre auto parcheggiate sulla stessa strada dove è avvenuto l’incidente che ha provocato la morte della donna. Il sindaco di Fiumicino ha chiesto lo stato di calamità, sospeso gli eventi estivi e annunciato il lutto cittadino per il giorno dei funerali della 26enne.

Acqua nella metro A di Roma

L’Atac ha segnalato la presenza di acqua nelle stazioni della linea A della metropolitana di Roma e ha fatto sapere che "i treni non fermano temporaneamente a stazioni Repubblica e Cipro per la presenza di acqua proveniente da aree esterne. Tecnici al lavoro per pulizia e ripristino".

Oltre 150 interventi dei pompieri nella Capitale

Sono oltre 150 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco tra Roma e provincia per maltempo. I pompieri sono intervenuti dopo segnalazioni di alberi e rami caduti, case e terrazzi allagate, voragini e smottamenti in strada, tegole scoperchiate e pali pericolanti in varie zone. A Casal Lumbroso, alla periferia della città, è crollato un muro di cinta. Le zone maggiormente colpite dal maltempo sono soprattutto la periferia della Capitale e alcuni comuni limitrofi come Riano Flaminio e Cerveteri dove è stata chiusa una strada a causa dell'asfalto dissestato.

Al largo della costa laziale un uomo salvato e uno disperso

Sempre nel Lazio, nella notte l'Aeronautica Militare, con l'utilizzo di un elicottero, ha soccorso di un velista francese che si trovava alla deriva al largo della costa a bordo della sua imbarcazione ormai fuori controllo per le avverse condizioni del mare. Dopo il rientro alla base, lo stesso elicottero è stato nuovamente attivato per una nuova missione, per la ricerca di un disperso in mare al largo di Terracina, conclusa in questo caso con esito negativo.

Allerta meteo e incendi in Sardegna

Doppia allerta meteo e incendi in Sardegna, dove da ieri incombono le alte temperature e le folate di maestrale. Il primo bollettino di avviso di condizioni avverse per il vento riguarda il solo Logurdoro (Sassarese e costa nord occidentale), mentre il bollino arancione per gli incendi riguarda la costa del sud dell'isola e tutta la parte orientale da Villasimius alla Gallura. I due avvisi sono stati emanati ieri dalla Protezione civile regionale. Secondo il maresciallo Gianni Brescia, oggi il cento "sarà più deciso e si arriverà a 30 nodi, circa 60 km orari. In serata però il tempo peggiora con una nuvolosità più intensa anche sotto forma di temporali sulla costa occidentale e con fenomeni temporaleschi in prossimità dei rilievi".

Evacuazioni nell’Aretino

Disagi anche ad Arezzo e provincia. Ieri sera quattro persone sono state evacuate a Pieve a Quarto per lo smottamento di un terreno e altre quattro sono state allontanate da via Anconetana, nel capoluogo di provincia, per la caduta di un controsoffitto. L’Enel ha fatto sapere che nella serata di ieri oltre 600 persone erano rimaste senza luce. Il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, su Facebook, ha invitato la popolazione a non uscire di casa.

Disagi in tutta la Toscana

Problemi ieri anche in provincia di Firenze dove oltre 200 persone hanno avuto problemi con l’energia elettrica. Nel pomeriggio di sabato, inoltre, c'è stato anche un intervento dei vigili del fuoco, con personale su moto d'acqua, in Versilia, a Lido di Camaiore (Lucca) per soccorrere un surfista in difficoltà per il forte vento e il mare che stava ingrossando. Cinque turisti della provincia di Siena sono stati salvati la notte scorsa dai vigili del fuoco dopo essersi persi in una zona impervia e boschiva dell'alta Val di Cecina, a Pomarance (Pisa), in località Miccia. Un fiume di acqua e detriti ha invaso nella notte Abbadia San Salvatore nel versante Senese del Monte Amiata. Un giovane, rimasto intrappolato con la sua auto nel sottopasso stradale ferroviario del Casone comune di Follonica, è stato salvato dai vigili del fuoco del distaccamento di Follonica (Grosseto), intorno alle 4:30 del mattino.

In Liguria un incendio provocato da un fulmine

Nella serata di ieri il maltempo ha investito anche la Liguria causando qualche allagamento e disagi in alcune zone per la circolazione stradale e ferroviaria. Un fulmine ha provocato un incendio boschivo in località Mezzema, a Deiva Marina, dove i vigili del fuoco di Brugnato hanno lavorato per ore per domare le fiamme, ma le operazioni di spegnimento proseguiranno anche oggi. Rallentamenti sulla linea ferroviaria nello spezzino per le forti piogge, disagi anche nell'imperiese per qualche allagamento. Nel corso della giornata di domenica, il miglioramento delle condizioni meteo segnalato dalla protezione civile ha permesso ad Arpal di ridefinire il quadro dell'allerta in Liguria. Quella arancione, che doveva concludersi alle 14 è stata dichiarata chiusa alle 11.

stessa ora, giovedi' segnava 29.4.(ANSA).

Aperto ad Arezzo il centro operativo comunale in seguito al nubifragio che ha colpito la città toscana, con allagamenti di negozi, scantinati e alcune strade in piu' punti della città. Colpita anche l'antichissima pieve di Sant'Eugenia al Bagnoro, alle porte di Arezzo, invasa dall'acqua fuoriuscita dal vicino torrente: i danni alla chiesa sono ingenti. Quattro persone sono state evacuate a Pieve a Quarto, sempre in provincia di Arezzo, per lo smottamento di un terreno e altre quattro da via Anconetana, nel capoluogo di provincia, per la caduta di un controsoffitto.

 

 

Aperto ad Arezzo il centro operativo comunale in seguito al nubifragio che ha colpito la città toscana, con allagamenti di negozi, scantinati e alcune strade in piu' punti della città. Colpita anche l'antichissima pieve di Sant'Eugenia al Bagnoro, alle porte di Arezzo, invasa dall'acqua fuoriuscita dal vicino torrente: i danni alla chiesa sono ingenti. Quattro persone sono state evacuate a Pieve a Quarto, sempre in provincia di Arezzo, per lo smottamento di un terreno e altre quattro da via Anconetana, nel capoluogo di provincia, per la caduta di un controsoffitto.

 

 

Aperto ad Arezzo il centro operativo comunale in seguito al nubifragio che ha colpito la città toscana, con allagamenti di negozi, scantinati e alcune strade in piu' punti della città. Colpita anche l'antichissima pieve di Sant'Eugenia al Bagnoro, alle porte di Arezzo, invasa dall'acqua fuoriuscita dal vicino torrente: i danni alla chiesa sono ingenti. Quattro persone sono state evacuate a Pieve a Quarto, sempre in provincia di Arezzo, per lo smottamento di un terreno e altre quattro da via Anconetana, nel capoluogo di provincia, per la caduta di un controsoffitto.

 

Data ultima modifica 28 luglio 2019 ore 13:47

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"