Tentò rapina ed estorsione, arrestato

Calabria
catanzaro

Fatti, aggravati dal metodo mafioso, risalgono a marzo 2012

(ANSA) - SCILLA (REGGIO CALABRIA), 6 NOV - I carabinieri di Scilla hanno arrestato Rocco Delorenzo, di 36 anni, ritenuto appartenente alla cosca Nasone-Gaietti, con l'accusa di tentata rapina e tentata estorsione, reati entrambi aggravati dal metodo mafioso. L'arresto di Delorenzo è stato fatto in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Reggio Calabria.
    I fatti contestati a Delorenzo, che dovrà scontare in carcere un residuo pena di cinque mesi, risalgono al 2012 quando la Compagnia dei carabinieri di Villa San Giovanni aveva raccolto nei suoi confronti concreti elementi di responsabilità.
    Il trentaseienne era stato già arrestato nel luglio del 2013, assieme ad altre persone ritenute appartenenti alla cosca Nasone-Gaietti di Scilla, nell'ambito dell'operazione denominata "Alba di Scilla 3".
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24