Auguri Arnold Schwarzenegger, i 70 anni di "Terminator". FOTO

Campione di bodybuilding, ma soprattutto stella del cinema negli anni '80 grazie a film come "Conan il barbaro" e "Codice Magnum". Ha affiancato alla recitazione l'impegno politico, ricoprendo il ruolo di governatore della California dal 2003 al 2011. LA FOTOGALLERY
  • ©Getty Images
    Star di Hollywood, politico appassionato e imprenditore di successo: Arnold Schwarzenegger spegne 70 candeline. L'attore è nato il 30 luglio 1947 a Thal (Stiria) in Austria da una famiglia di umili origini - Il sito ufficiale di Arnold Schwarzenegger
  • ©Getty Images
    Si appassiona da giovanissimo al body building e capisce presto che può aprirgli le porte della celebrità: a 18 anni vince il concorso "Mister Europa" per juniores e nel 1966 arriva secondo a Mr. Universo, titolo che vincerà per la prima volta nel 1967 a soli 20 anni. In totale, l'atleta può vantare quattro successi nella manifestazione. In foto, Schwarzenegger a Cannes nel 1977 - Da Schwarzenegger a Cher, l'attacco delle star a Trump
  • ©Getty Images
    Nel 1968 si trasferisce negli Stati Uniti, ed inizia un costante allenamento che lo porterà a vincere per sette volte il titolo di Mr Olympia tra il 1970 e il 1980. Detentore di numerosi record, è considerato ancora oggi una delle maggiori figure della storia del culturismo, e viene celebrato in una gara annuale conosciuta come Arnold Classic. In foto l'attore durante una competizione nel 1980 - Francia, Hollande conferisce la Legion d’Onore a Schwarzenegger
  • ©Getty Images
    Negli stessi anni muove i primi passi nel mondo del cinema: il debutto arriva nel 1970 con "Ercole a New York", ma è il film "Conan il barbaro" (1982) a regalargli il successo. Grazie al fisico possente e ai muscoli d’acciaio, si specializza in film d’azione: nel 1984 arrivano "Conan il distruttore" e, soprattutto, "Terminator" di James Cameron (in foto con lui nel 2009) che si rivela un successo di pubblico e critica - La scheda di "Terminator"
  • ©Getty Images
    Seguono pellicole dello stesso filone come "Commando" (1985), "Codice Magnum" (1986) e "Danko" (1988), ai quali abbina film sci-fi come "Atto di forza" (1990) e Predator (1987). Non disdegna neppure ruoli in commedie come "I gemelli" (1988) accanto a Danny DeVito (in foto con lui nel 2015) e "Un poliziotto alle elementari" (1990) - La trama di "Predator"
  • ©Getty Images
    Negli anni '90 Schwarzenegger torna a lavorare con Cameron in "Terminator 2" e "True Lies" e veste inoltre i panni di Mr. Freezer in "Batman & Robin" (in foto con il coprotagonista George Clooney). Pochissimi gli impegni al cinema nel decennio successivo, tra i quali ci sono "Danni collaterali" (2002) e "Terminator 3 – Le macchine ribelli" (2003) – Eroi all'altare: Batman chiede la mano di Catwoman
  • ©Getty Images
    Nel 2003 Schwarzenegger abbandona i set cinematografici dopo essere stato eletto governatore della California come rappresentate del partito Repubblicano. L'attore vince le elezioni speciali seguite alla destituzione di Gray Davis: "Sono passato dall'essere Terminator a Governator" commenta con ironia - Vaticano, Schwarzenegger incontra Papa Francesco
  • ©Getty Images
    Schwarzenegger (in foto, pronuncia il giuramento) vince con uno scarto di 1,3 milioni di voti sui suoi rivali e, appena eletto, decide di rifiutare il nuovo stipendio di 175mila dollari, devolvendo la somma in beneficenza. Il divo è stato rieletto per un secondo mandato nel 2007 - Da Madonna a Schwarzenegger, i vip in Italia si mostrano su Instagram
  • ©Getty Images
    Nei suoi due mandati si è distinto e per le sue posizioni progressiste in tema di aborto, diritti gay e controllo delle armi. In campo ambientale, invece, ha approvato una proposta di legge per creare il primo tetto limite massimo nazionale relativo alle emissioni di gas effetto serra in California. In foto, Schwarzenegger durante una conferenza stampa per l'installazione di 1727 pannelli solari sul tetto dello Staples Center nel 2008 - Terminator diventa Governator: il cartoon con Schwarzenegger
  • ©Getty Images
    Alla fine del suo secondo mandato nel 2011 ha dichiarato di voler tornare a recitare. È stato protagonista con Sylvester Stallone (in foto con lui nel 2015) del secondo e terzo capitolo de "I mercenari" e in "Escape Plan - fuga dall’inferno" (2013), ha preso inoltre parte anche a "Terminator Genisys" (2015) - Terminator Genisys, Schwarzenegger è ancora un cyborg
  • ©Getty Images
    Laureato in economia con specializzazione in marketing dello sport, Schwarzenegger ha un patrimonio che si aggira attorno ai 300 milioni di dollari. Dal suo arrivo negli Stati Uniti ha investito soprattutto nel settore immobiliare e nell'industria dell'intrattenimento. Negli anni '90 è stato anche uno dei principali investitori della catena di ristoranti "Planet Hollywood" - Il sito di "Planet Hollywood"
  • ©Getty Images
    Sul fronte sentimentale, Schwarzenegger è stato sposato dal 1986 al 2011 con Maria Shriver, giornalista e nipote di John Fitzgerald Kennedy. La coppia ha quattro figli: Katherine Eunice, Christina Maria Aurelia, Patrick Arnold e Christopher Sargent. La Shriver ha chiesto la separazione quando l'attore le ha rivelato di aver avuto un figlio, Joseph, da una loro collaboratrice domestica. In foto la coppia ai funerali di Dino De Laurentis - Il divorzio tra Maria Shriver e Schwarzenegger