Ballottaggio comunali 2017: il centrodestra vince ad Alessandria

Alessandria, i due candidati sindaco al ballottaggio: Rita Rossa per il centrosinistra e Gianfranco Cuttica per il centrodestra (foto dai profili Facebook dei candidati)
4' di lettura

Nella capoluogo piemontese vince Gianfranco Cuttica che ribalta il risultato del primo turno e ottine il 55,68% dei voti. Manca il secondo mandato la candidata del Pd, Rita Rossa, ferma al 44.32%. Affluenza in calo. LO SPECIALE - IL LIVEBEBLOG - I RISULTATI

Gianfranco Cuttica è il nuovo sindaco di Alessandria. Il candidato del centrodestra ha ottenuto il 55,68% dei voti, sconfiggendo la prima cittadina uscente Rita Rossa, centrosinistra, che si è fermata al 44,32% Manca la riconferma Rita Rossa che, sostenuta dal Pd, i Moderati, la Sinistra, e quattro liste civiche, ha perso il vantaggio del primo turno fermandosi a 14.937 voti e 8 seggi in consiglio comunale. Cuttica, dietro il quale si sono schierati Forza Italia, Lega Nord, Fratelli D'Italia e una lista civica, ha invece centrato l'obiettivo rimonta ottenendo 18.762 preferenze e 20 consiglieri comunali. Al ballottaggio l'affluenza, scesa sotto il 50%, si è attestata al 46,36%, contro il già non esaltante 55,69% del primo turno. (I risultati del primo turno)

I due candidati al ballottaggio

La prima cittadina uscente, Rita Rossa, ha superato il primo turno in vantaggio sul diretto avversario di appena 677 voti. La candidata del centrosinistra, col Pd in testa, ha ottenuto 12.821 voti pari al 31,94% dei votanti. Il suo sfidante, Gianfranco Cuttica, è un professore di Storia dell'arte alle scuole superiori. Appoggiato da un centrodestra capeggiato dalla Lega Nord, Cuttica ha ottenuto al primo turno 12.144 preferenze corrispondenti al 30,25% degli alessandrini alle urne.

Il decoro ambientale fra i primi temi

Il tema dei rifiuti in città è uno di quelli su cui entrambi i candidati si sono più volte espressi durante la campagna elettorale. Per il sindaco uscente Rossa ci sono ancora importanti passi da compiere come quello di riattivare la raccolta porta a porta e migliorare i servizio di trasporto dei rifiuti. Gianfranco Cuttica punta su un recupero totale del paesaggio urbano con un sistema di “strade, marciapiedi, piazze e aree verdi” che siano pulite e ben curate.

Elezioni a Alessandria: i risultati del primo turno

L'11 giugno, si sono presentati in otto candidati al primo turno. Rita Rossa, appoggiata dal Pd e altre tre liste, ha ottenuto 12.821 voti pari al 31,94% dei votanti. In questo secondo turno è riuscita a sottoscrivere un accordo programmatico con Oria Trifoglio, candidata arrivata quarta ed ex vicesindaco di Rossa. Trifoglio porta in dote l'appoggio delle sue tre liste civiche e 4653 voti (11,59%) conquistati al primo turno. Gianfranco Cuttica, secondo e appoggiato da una coalizione di centrodestra a quattro liste ha ottenuto al primo giro 12.144 preferenze (30,25%). Per il ballottaggio ha ottenuto l'endorsment dell'ex candidato Emanuele Locci che al primo turno, con Direzione Italia e altre due liste, ha ottenuto 3296 voti (8,21%). Un appoggio che, però, non si è trasformato in un apparentamento ufficiale tra i due candidati. Il Movimento 5 stelle è arrivato al terzo posto con il candidato Michelangelo Serra che ha raggiunto 4943 voti (12,31%). Al sesto posto, dopo Trifoglio e Locci, si è piazzato Gianni Ivaldi sostenuto da due liste civiche che hanno totalizzato 1591 preferenze (3,96%). Chiudono gli ultimi due candidati sotto i mille voti: Cesare Vincenzo Miraglia, sostenuto dalla Federazione dei verdi e due liste civiche, che si è fermato a 490 voti (1,22%), e Domenico Natale Campana, della civica Ripresa d'Italia”, con 200 voti (0,49%).

Data ultima modifica 26 giugno 2017 ore 01:48

Leggi tutto