Auguri Michelle Obama: la first lady uscente compie 53 anni. GALLERY

La moglie di Barack Obama, compie gli anni il 17 gennaio. Negli otto anni di mandato del marito è scesa in campo per contrastare l’obesità e sostenere l’educazione delle giovani donne nel mondo. Con il suo stile inimitabile ha ottenuto applausi e consensi. 

  • Michelle Obama, all’anagrafe Michelle LaVaughn Robinson, è stata la prima first lady afroamericana degli Stati Uniti. Moglie del Presidente uscente Barack Obama, è nata a Chicago il 17 gennaio 1964. Il prossimo 20 gennaio passerà il testimone a Melania Trump. (Nella foto, Michelle Obama tiene un discorso alla Casa bianca nel febbraio del 2016 in occasione del Black history month, il mese dedicato alla storia della comunità afroamericana) –
    ©Getty Images
    Michelle Obama, all’anagrafe Michelle LaVaughn Robinson, è stata la prima first lady afroamericana degli Stati Uniti. Moglie del Presidente uscente Barack Obama, è nata a Chicago il 17 gennaio 1964. Il prossimo 20 gennaio passerà il testimone a Melania Trump. (Nella foto, Michelle Obama tiene un discorso alla Casa bianca nel febbraio del 2016 in occasione del Black history month, il mese dedicato alla storia della comunità afroamericana) – Gli ultimi auguri di Natale degli Obama alla Casa bianca
  • L’incontro con il futuro marito Barack Obama avviene nel 1989 presso la società Sidley Austin. Il loro primo appuntamento, iniziato nelle sale dell'Art institute di Chicago e finito al cinema con “Fa’ la cosa giusta” di Spike Lee, ha ispirato anche un film, “Ti amo presidente”. I due si sono sposati nel 1992 e hanno due figlie: Malia Ann, nata il 4 luglio 1998, e Natasha, soprannominata Sasha, nata il 10 giugno 2001 (Nella foto, i due alla Convention democratica del 2004) –
    ©Getty Images
    L’incontro con il futuro marito Barack Obama avviene nel 1989 presso la società Sidley Austin. Il loro primo appuntamento, iniziato nelle sale dell'Art institute di Chicago e finito al cinema con “Fa’ la cosa giusta” di Spike Lee, ha ispirato anche un film, “Ti amo presidente”. I due si sono sposati nel 1992 e hanno due figlie: Malia Ann, nata il 4 luglio 1998, e Natasha, soprannominata Sasha, nata il 10 giugno 2001 (Nella foto, i due alla Convention democratica del 2004) – “Ti amo presidente”, al cinema l’incontro tra Barack e Michelle
  • Michelle Obama si è laureata a Princeton e si è specializzata alla scuola di legge di Harvard. Ha esercitato la professione di avvocato in alcuni prestigiosi studi legali, prima di scegliere di dedicarsi al lavoro nel settore pubblico. (Nella foto, la first Lady tiene un discorso alla Roosevelt High school nel 2008) –
    ©Getty Images
    Michelle Obama si è laureata a Princeton e si è specializzata alla scuola di legge di Harvard. Ha esercitato la professione di avvocato in alcuni prestigiosi studi legali, prima di scegliere di dedicarsi al lavoro nel settore pubblico. (Nella foto, la first Lady tiene un discorso alla Roosevelt High school nel 2008) – Melania, Michelle e le altre: tutte le donne dei presidenti Usa
  • Quando nel 2007 suo marito presentò la candidatura per la Casa Bianca, Michelle decise di ridurre sensibilmente le proprie responsabilità professionali per sostenerlo durante la campagna. Storico il suo discorso alla convention democratica del 2008 in cui descrisse la sua famiglia come “la perfetta incarnazione del sogno americano”. Ancor più importante il suo ruolo nella campagna per supportare la rielezione di Barack Obama nel 2012 (Nella foto, i due festeggiano la vittoria del 2012) –
    ©Getty Images
    Quando nel 2007 suo marito presentò la candidatura per la Casa Bianca, Michelle decise di ridurre sensibilmente le proprie responsabilità professionali per sostenerlo durante la campagna. Storico il suo discorso alla convention democratica del 2008 in cui descrisse la sua famiglia come “la perfetta incarnazione del sogno americano”. Ancor più importante il suo ruolo nella campagna per supportare la rielezione di Barack Obama nel 2012 (Nella foto, i due festeggiano la vittoria del 2012) – L’ultimo albero di Natale degli Obama
  • Nel 2009, le foto del primo ballo della coppia presidenziale sulle note di “At last”, cantata da Beyoncé, fanno il giro del mondo. I due hanno concesso il bis nel gennaio 2013 (nella foto) durante la cerimonia per l’inaugurazione del secondo mandato di Obama: questa volta la colonna sonora fu “Let’s stay together” di Jennifer Hudson -
    ©Getty Images
    Nel 2009, le foto del primo ballo della coppia presidenziale sulle note di “At last”, cantata da Beyoncé, fanno il giro del mondo. I due hanno concesso il bis nel gennaio 2013 (nella foto) durante la cerimonia per l’inaugurazione del secondo mandato di Obama: questa volta la colonna sonora fu “Let’s stay together” di Jennifer Hudson - Obama: avrei potuto battere Trump
  • Nei suoi otto anni da first lady, Michelle ha supportato numerose cause. Una delle battaglie per le quali si è maggiormente spesa è quella contro l’obesità. Per promuovere i cibi organici ha trasformato parte del giardino della Casa Bianca in un orto, invitando nell'aprile 2009 anche un gruppo di bambini per farsi aiutare a seminare ortaggi e verdure –
    ©Getty Images
    Nei suoi otto anni da first lady, Michelle ha supportato numerose cause. Una delle battaglie per le quali si è maggiormente spesa è quella contro l’obesità. Per promuovere i cibi organici ha trasformato parte del giardino della Casa Bianca in un orto, invitando nell'aprile 2009 anche un gruppo di bambini per farsi aiutare a seminare ortaggi e verdure – Barack e Michelle, il secondo ballo presidenziale
  • Michelle Obama è scesa in campo anche per la parità tra i sessi e l’educazione delle giovani donne nel mondo. A tal proposito ha lanciato la campagna “Let girls learn”, sostenuta anche da molte star e volti celebri come Alicia Keys, Susan Sarandon e Anne Hathaway. (Nella foto, la first lady nel 2010 mentre mangia un biscotto) –
    ©Getty Images
    Michelle Obama è scesa in campo anche per la parità tra i sessi e l’educazione delle giovani donne nel mondo. A tal proposito ha lanciato la campagna “Let girls learn”, sostenuta anche da molte star e volti celebri come Alicia Keys, Susan Sarandon e Anne Hathaway. (Nella foto, la first lady nel 2010 mentre mangia un biscotto) – Obama premia a sorpresa Joe Biden
  • Figlia della cultura pop per sua stessa ammissione, e vicina ai giovani e al loro modo di comunicare, non ha esitato a mettersi in gioco accanto a divi della Tv come Ellen DeGeneres (con lei nella foto assieme agli altri artisti che hanno preso parte allo show natalizio del 2010) partecipando anche a una puntata speciale del Carpool karaoke, in cui si è dilettata con brani di Beyoncé e Stevie Wonder –
    ©Getty Images
    Figlia della cultura pop per sua stessa ammissione, e vicina ai giovani e al loro modo di comunicare, non ha esitato a mettersi in gioco accanto a divi della Tv come Ellen DeGeneres (con lei nella foto assieme agli altri artisti che hanno preso parte allo show natalizio del 2010) partecipando anche a una puntata speciale del Carpool karaoke, in cui si è dilettata con brani di Beyoncé e Stevie Wonder – Michelle Obama al Carpool karaoke
  • Per promuovere l’esercizio fisico tra i più giovani, la first lady ha lanciato la campagna “Let’s move”: nel 2015 hanno fatto il giro del mondo le immagini in cui si scatenava sulle note di  “Uptown funk” durante l’Easter Egg roll, tradizionale evento che si svolge a Pasquetta alla Casa bianca –
    ©Getty Images
    Per promuovere l’esercizio fisico tra i più giovani, la first lady ha lanciato la campagna “Let’s move”: nel 2015 hanno fatto il giro del mondo le immagini in cui si scatenava sulle note di “Uptown funk” durante l’Easter Egg roll, tradizionale evento che si svolge a Pasquetta alla Casa bianca – Storie da first lady
  • Michelle Obama è molto apprezzata anche per il suo stile: nel 2007 il magazine "Vanity fair" l’ha inserita tra le 10 donne meglio vestite del mondo, e nel 2008 “People” ha elogiato il suo look “classico e da donna sicura di sé”. Vogue l’ha invece ospitata in copertina per ben tre volte. Tra gli abiti che più hanno colpito l’opinione pubblica, c’è un modello di Versace in paillettes, indossato lo scorso ottobre in occasione della visita dell’allora Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi alla Casa bianca –
    ©Getty Images
    Michelle Obama è molto apprezzata anche per il suo stile: nel 2007 il magazine "Vanity fair" l’ha inserita tra le 10 donne meglio vestite del mondo, e nel 2008 “People” ha elogiato il suo look “classico e da donna sicura di sé”. Vogue l’ha invece ospitata in copertina per ben tre volte. Tra gli abiti che più hanno colpito l’opinione pubblica, c’è un modello di Versace in paillettes, indossato lo scorso ottobre in occasione della visita dell’allora Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi alla Casa bianca – Michelle e Barack in piedi per Bocelli
  • Mrs Obama è stata spesso lodata per le sua abilità di oratrice, di cui ha dato prova anche durante l’ultimo discorso da first lady dello scorso 6 gennaio, congedandosi con queste parole: “Voglio che i nostri giovani sappiano che sono importanti, che loro appartengono a questo Paese. Non abbiate paura, concentratevi. Siate determinati. Abbiate speranza. Credete in voi stessi e datevi la possibilità di una buona istruzione. Poi costruite un Paese che si meriti le vostre illimitate capacità. Sappiate che io sarò con voi, tifando per voi e lavorando per aiutarvi per il resto della mia vita” –
    ©Getty Images
    Mrs Obama è stata spesso lodata per le sua abilità di oratrice, di cui ha dato prova anche durante l’ultimo discorso da first lady dello scorso 6 gennaio, congedandosi con queste parole: “Voglio che i nostri giovani sappiano che sono importanti, che loro appartengono a questo Paese. Non abbiate paura, concentratevi. Siate determinati. Abbiate speranza. Credete in voi stessi e datevi la possibilità di una buona istruzione. Poi costruite un Paese che si meriti le vostre illimitate capacità. Sappiate che io sarò con voi, tifando per voi e lavorando per aiutarvi per il resto della mia vita” – "We will rise", il progetto di Michelle Obama e Meryl Streep